Home NewsBlockchain News

Blockchain è la risposta per il fornitore di energia mentre sale la domanda di energia della Cina

Di Tim Alper
Blockchain è la risposta per il fornitore di energia mentre sale la domanda di energia... 101
Fonte: Adobe/hanmaomin

Con l'aumento delle temperature estive e la produzione in aumento sulla scia della pandemia coronavirus, i fornitori di energia a Dongguan, una città industriale nella provincia cinese del Guangdong, hanno dichiarato di aver subito un forte aumento della domanda e stanno rispondendo con una soluzione basata sulla blockchain.

L'iniziativa nasce da un'idea della filiale del Guangdong del fornitore di energia statale China Southern Power Grid . E secondo JRJ, il fornitore di energia ha anche collaborato con una società tecnologica locale collegata all'energia, nonché con accademici con sede nella provincia per creare un progetto pilota per una soluzione di consumo intelligente dell'energia.

La soluzione, secondo quanto riferito dal media, utilizza la tecnologia blockchain per identificare i cambiamenti della domanda in tempo reale, consentendo ai fornitori di energia di assicurarsi di poter soddisfare la domanda in rapida evoluzione.

Le cifre della domanda si inseriscono in una rete blockchain e le parti hanno affermato che ciò contribuirà a conquistare la fiducia dei fornitori di energia, dei regolatori e degli utenti finali.

Lo scorso mese, China Daily (per mezzo di News Guangdong) ha riferito che il consumo di energia sta aumentando rapidamente a Dongguan, affermando che "il maggior carico di energia della città è stato di 16,93 milioni di chilowattora, in aumento dell'1,8% dal punto più alto dell'anno scorso".

China Southern Power Grid ha dichiarato che la domanda è cresciuta quest'anno in tutta la provincia del Guangdong, riferendo che il picco di carico "ha raggiunto 123,81 milioni di chilowattora" il 14 luglio, "in aumento dell'1,51% rispetto al carico più alto registrato lo scorso anno".

Come riportato in precedenza , l'altro fornitore di energia statale cinese, la State Grid Corporation of China , ha lanciato la propria rete blockchain, con due compagnie elettriche provinciali che gestiscono nodi.

Più Articoli