Home News

IRS avverte le PMI: i nostri agenti sono addestrati per valutare e sequestrare le tue cripto

Di Tim Alper
IRS avverte le PMI: i nostri agenti sono addestrati per valutare e sequestrare le tue cripto 101
Source: iStock/Photographer, Filmmaker, Designer

La principale autorità fiscale americana, la Internal Revenue Service (IRS) ha emesso un avviso agghiacciante per le piccole e medie imprese (PMI) che si occupano di criptovalute. L'agenzia ha dichiarato che intensificherà gli sforzi di raccolta e le indagini penali per le PMI che operano con Bitcoin e altcoins, facendo uso di nuovi strumenti avanzati di analisi e affermando che ha addestrato i suoi agenti a "valutare e sequestrare" i token.

All'inizio di questo mese, l'IRS ha nominato Eric Hylton quale commissario della divisione piccole imprese e lavoratori autonomi, con Darren Guillot e De Lon Harris che assumono i ruoli di vice commissario nell'agenzia.

Inoltre secondo un report di Accounting Today, il trio ha recentemente parlato con i media, spiegando gli ultimi piani dell'IRS per l'applicazione fiscale delle criptovalute nella sfera delle PMI.

Secondo il media Hylton ha affermato quanto segue:

“La criptovaluta è un'area che vogliamo analizzare e approfondire [anche] dal punto di vista dell'esame e della raccolta.”

Il commissario ha affermato che, poiché "la criptovaluta è un problema emergente", il suo dipartimento sta "collaborando con l'ufficio Grandi Imprese & Internazionale" e sta cercando di avviare possibili indagini penali su casi di mancato pagamento per le PMI.

Guillot, nel frattempo, ha dichiarato che l'IRS sta ora addestrando il personale su come giudicare il valore delle criptovalute e su come interrogare le persone sullo stato delle loro partecipazioni.

Ha detto: "Abbiamo speso una notevole quantità di tempo e sforzi nel corso dell'ultimo anno per assicurarci che gli agenti delle entrate in tutto il paese abbiano una formazione su come rilevare, valutare e determinare il valore [delle criptovalute], e anche in quali casi i contribuenti non sono in conformità."

Guillot aggiunse una severa nota di avvertimento, dicendo:

“Laddove i contribuenti non stanno lavorando per risolvere i loro saldi fiscali con noi o sono in possesso di criptovaluta, abbiamo addestrato i nostri dipendenti su come valutare tali beni e sequestrarli [...] Chiederemo abitualmente ai contribuenti come parte di un colloquio finanziario che possiedano o meno [partecipazioni in criptovaluta].”

L'agenzia ha aggiunto di disporre di "una serie di strumenti analitici" che consentono agli agenti di identificare le PMI e i contribuenti autonomi con partecipazioni cripto.

Più Articoli