Home NewsBitcoin News

Bitcoin gioca con i 9.000 USD, mentre la paura del virus pesa sui mercati azionari

Di Fredrik Vold
Bitcoin gioca con i 9.000 USD, mentre la paura del virus pesa sui mercati azionari 101
Fonte: iStock/aluxum

Bitcoin (BTC) ancora una volta negozia a circa 9.000 USD, mentre il sentimento negativo ha colpito duramente i mercati azionari di tutto il mondo negli ultimi giorni.

In questo preciso momento(10:35 UTC), BTC viene scambiato a circa 9.010 USD ed è aumentato del 4% nelle ultime 24 ore e nell'ultima settimana. Oggi, il prezzo ha raggiunto 9.100 USD prima di scendere a quasi 8.900 USD e tornare poi a 9.000 USD.

Inoltre, mentre l'indice azionario S&P 500 degli Stati Uniti ha venduto circa il 2,2% negli ultimi tre giorni, la criptovaluta numero uno è aumentata di circa l'8% nello stesso periodo di tempo.

BTC grafico dei prezzi:

Bitcoin gioca con i 9.000 USD, mentre la paura del virus pesa sui mercati azionari 102
Fonte: coinpaprika.com

Sebbene la ragione esatta dell'ultimo aumento del bitcoin sia ancora poco chiara, alcuni commentatori indicano il coronavirus di Wuhan in Cina come una possibile spiegazione. Secondo questa narrativa, le svendite nel mercato azionario dovrebbero essere buone per il bitcoin, supponendo - ovviamente - che l'asset digitale sia, in effetti, un rifugio sicuro.

Tuttavia, l'economista e trader di criptovalute Alex Krüger è scettico su questa narrativa legata al virus e ha concluso che "sembrerebbe che BTC abbia semplicemente fatto il suo percorso"

"Il prezzo di Bitcoin non è nemmeno crollato quando è iniziata la prima vendita in seguito al coronavirus. È chiaro che BTC non ha reagito alla prima ondata di panico. Cosa hanno fatto i bitcoin quando le azioni cinesi sono state nuovamente vendute il 22 (seconda ondata di panico)? Questa volta BTC si è spostato più in basso. Quando poi le azioni sono crollate venerdì mentre BTC ha avuto una giornata positiva, la narrativa è passata da "bitcoin correlato positivamente con le azioni" a "bitcoin correlato negativamente con le azioni". Sebbene l'inversione del venerdì pomeriggio debba essere stata problematica per i cercatori di una certa narrativa", ha spiegato.

Il potenziale status di rifugio sicuro di Bitcoin è stato menzionato anche da Bloomberg in un articolo di martedì, che afferma che" le potenziali spiegazioni per il rally includono il potenziale nuovo status di rifugio sicuro dei bitcoin insieme al sentimento negativo alimentate dal diffondersi del virus ".

“Alcuni hedge fund che non hanno necessariamente una visione di base sulla direzione dei bitcoin potrebbero vedere opportunità di volatilità nel trading. La reputazione e la credibilità di CME nei mercati dei derivati ​​statunitensi potrebbero essere in senso lato un vantaggio sostanziale nell'attirare quei potenziali partecipanti al mercato ", si riferisce abbia dettoNikolaos Panigirtzoglou di JPMorgan Chase & Co. .

Nel frattempo, Charlie McElligott di Nomura Securities International , ha sottolineato il fatto che i rendimenti reali quinquennali statunitensi sono i più negativi da aprile 2017, "fungendo da importante catalizzatore rialzista per oro e bitcoin".

Altri, tra cui il fondatore di Real Vision Group , Raoul Pal, si sono concentrati principalmente sul quadro tecnico, affermando che “Bitcoin stia uscendo da una formazione inversa head and shoulder (con una spalla destra più debole, il che rende la figura ancora più potente). "

Più Articoli