07 set 2022 · 3 min read

Bitcoin: prevista una massiccia capitolazione

Se si crede ad alcuni analisti, potrebbe esserci una massiccia capitolazione per bitcoin (BTC). Ma secondo altri, è solo questione di tempo prima che le stampanti di denaro vengano riattivate in tutto il mondo e BTC aumenti in risposta.

In un'intervista con Barron's all'inizio di questa settimana, Craig Erlam, Senior Market Analyst di Oanda, ha affermato che i minimi che sono stati visti in bitcoin intorno a metà giugno di quest'anno potrebbero non reggere. Erlam ha affermato che i minimi dei prezzi vengono "veramente messi alla prova mentre l'avversione al rischio si diffonde ancora una volta nei mercati".

Ha aggiunto che qualsiasi rottura dei minimi di questa estate potrebbe diventare "davvero dannosa" per il mercato di bitcoin. Inoltre ha affermato: "Considerando le prospettive per la propensione al rischio a breve termine, non sembra buono".

Altri, tra cui Naeem Aslam, Chief Market Analyst di AvaTrade, hanno avvertito di un restringimento del range di trading giornaliero di bitcoin, dicendo che ciò indica che è prevista una maggiore volatilità per la criptovaluta numero uno.

Aslam ha detto: "Questo ci sta dando un'indicazione che sta arrivando una massiccia capitolazione", aggiungendo che tale capitolazione potrebbe verificarsi in qualsiasi momento. L'analista di AvaTrade a Barron's ha detto: "Riteniamo che questa capitolazione possa avvenire da un giorno all'altro, poiché bitcoin è stato scambiato in un intervallo ristretto per un lungo periodo di tempo".

Alla domanda su quanto basso potrebbe potenzialmente scendere bitcoin in uno scenario di "capitolazione", Aslam ha offerto una prospettiva cupa.

Inoltre ha affermato: "La prossima mossa non riguarderà il livello dei prezzi di 18.000 [USD] o 15.000 [USD]  […]", avvertendo che una potenziale svendita "potrebbe essere così intensa da poter facilmente spingere il prezzi verso il 12.000 [USD] ”.

La comunità Bitcoin rimane concentrata sul lungo termine

Sebbene i due analisti di mercato fossero entrambi ribassisti sulle prospettive di quasi e medio termine di bitcoin, i membri della comunità bitcoin hanno offerto una prospettiva più positiva per il lungo termine.

Tra questi c'era Arthur Hayes, un famoso saggista di criptovalute ed ex CEO dell'exchange di criptovalute BitMEX, che in un saggio pubblicato mercoledì ha evidenziato il ruolo di Bitcoin come denaro resistente alla censura in un momento in cui la Russia e l'Occidente sono in quella che ha definito una "guerra economica .”

Hayes ha scritto: "L'obiettivo è rimanere finanziariamente flessibili di fronte ai capricci della guerra", aggiungendo che "la tua opportunità di trasferire i tuoi asset fiat in Bitcoin e altri asset 'reali' esiste solo oggi,  e potrebbe non esistere domani. Ricordatelo."

Altri, come la popolare sostenitrice di bitcoin e conduttrice di podcast Mary Bent, hanno affermato che l'esito più probabile dell'attuale crisi energetica in Europa è che la Federal Reserve (Fed) statunitense riaccenda la sua stampante di dollari.

Il popolare bitcoiner ha scritto: "La crisi energetica riattiverà le stampanti di denaro più velocemente di quanto molti si aspettino".

Come ormai è noto nei circoli di investimento, bitcoin tende a rispondere positivamente all'aumento della stampa di denaro negli Stati Uniti, il che significa che è probabile che un'inversione di tendenza da parte della Fed aumenterà il prezzo di bitcoin in futuro.

Il prezzo di Bitcoin

Nel momento in cui scriviamo (10:10 UTC), BTC è sceso del 5,7% nelle ultime 24 ore, scambiato a un prezzo di 18.797 USD.

 

___________

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN
___