Home News

La polizia australiana sequestra criptovalute per oltre 1 milione di dollari durante un blitz antidroga

Di Jarosław Adamowski
La polizia australiana sequestra criptovalute per oltre 1 milione di dollari durante un... 101
Source: iStock/holgs

Mentre la polizia federale australiana sta sviluppando le proprie capacità tecnologiche, in un recente blitz antidroga in una proprietà nell'Australia occidentale gli agenti del Servizio Criminalità Tecnologica hanno sequestrato non solo sostanze illegali, ma anche un valore di oltre 1,52 milioni di AUD (1,04 milioni di USD) di non specificate criptovalue su un dispositivo elettronico.

"Usando le ultime tecnologie e le tecniche forensi digitali esaminiamo a fondo tutti i possibili metodi di detenzione di attività finanziarie", ha commentato il sergente maggiore Paul Matthews, detective incaricato del blitz, aggiungendo che il sequestro di criptovaluta è stato ritenuto il più grande mai realizzato dalla polizia nell'Australia occidentale, riferisce Sydney Morning Herald.

Una ricerca di una proprietà nel nord di Perth ha portato all'arresto di un uomo di 27 anni e di una donna di 25 anni che si dice siano coinvolti in una organizzazione che coinvolge il traffico compresse e polvere di MDMA, o estasi, in giocattoli per bambini inviati dal Regno Unito in Australia.

Il report della polizia federale australiana per il periodo 2018-2019 mostra come il sequestro delle criptovalute potrebbe essere in grado di generare profitti importanti per le autorità, ma anche come la polizia del paese abbia sviluppato le proprie capacità IT e accelerato le procedure per confiscare la criptovaluta dei criminali.

Nel gennaio 2016, un uomo è stato accusato e condannato per l'importazione illegale di tre armi da fuoco per le quali ha pagato in bitcoin (BTC). La quantità di criptovaluta, che allora valeva circa $ 7.300, fu sequestrata al momento del suo arresto.

“Nel novembre 2018, a seguito di lunghi negoziati, l'uomo ha accettato la confisca dei bitcoin. A quel punto erano aumentati di valore per un complessivo di circa $ 154.000", afferma il rapporto.

I bitcoin sono stati successivamente depositati nel Conto delle attività confiscate gestito dall'autorità australiana per la sicurezza finanziaria del regolatore finanziario del paese.

Più Articoli