Home NewsBitcoin News

Canaan, il gigante di hardware per il mining di Bitcoin, ha raccolto meno di 100 milioni di dollari

Di Linas Kmieliauskas
Canaan, il gigante di hardware per il mining di Bitcoin, ha raccolto meno di 100 milioni di... 101
Source: iStock/littleny

Il secondo maggior produttore di apparecchiature di mining Bitcoin, con sede in Cina Canaan, ha finalmente completato la sua offerta pubblica iniziale (IPO) dopo il terzo tentativo, raccogliendo meno del previsto.

Mentre molti avevano stimato che la società raccogliesse 100 milioni di dollari con una capitalizzazione di mercato di 1,6 miliardi di dollari, Canaan ha invece raccolto 90 milioni di dollari dopo aver valutato la sua IPO degli Stati Uniti nella parte bassa del suo range di mercato (9-11 USD), come mostrato i dati Reuters. 14 investitori hanno indicato una partecipazione nel 5% delle azioni.

Le azioni dovrebbero iniziare a essere negoziate oggi sulla piattaforma Nasdaq con il simbolo CAN, rendendolo il primo capitale azionario puro nel settore minerario.

La società aveva inizialmente presentato un'offerta per 400 milioni di dollari in ottobre e aveva pianificato di raccogliere fino a 1,5 miliardi di dollari nel 2018.

"L'attore numero 2 nel settore, Canaan, ha dimostrato di essere altamente redditizio, con un margine netto del 61% nel primo trimestre del 2018. Tuttavia, le sue prestazioni sono fortemente influenzate dai prezzi dei Bitcoin; un crollo dei prezzi all'inizio dell'anno ha causato per Canaan vendite in calo del 96% nel primo trimestre del 2009 ", secondo Renaissance Capital.

Canaan ha registrato vendite per 177 milioni di dollari per l'anno settembre 2018-settembre 2019.

La società, fondata nel 2013, ha elencato un certo numero di sottoscrittori di grandi nomi sulla sua richiesta di IPO, tra cui Galaxy Digital e Citigroup, nonché investitori cinesi, quali Huatai Securities e China Renaissance.

Nel frattempo, il più grande protagonista al mondo in questo settore, Bitmain, secondo quanto riferito, ha riservatamente presentato il mese scorso domanda per una IPO negli Stati Uniti, ha aggiunto.

Più Articoli