17 Nov 2022 · 3 min read

È possibile hackerare l'intero sistema di Bitcoin?

Disclaimer: La sezione Industry Talk presenta approfondimenti di operatori del settore crypto e non fa parte dei contenuti editoriali di Cryptonews.com.

Grazie alla tecnologia blockchain, Bitcoin offre una delle reti più sicure del web. In questo articolo ti faremo sccoprire di più sulla sicurezza di Bitcoin.

Bitcoin è sempre stato oggetto di scetticismo e molti sono ancora divisi sul fatto che il suo sistema possa essere violato o meno. Gli oppositori hanno sollevato diverse preoccupazioni sulle potenziali vulnerabilità della crittografia e della tecnologia dietro la blockchain. Ma è davvero possibile violare l'intero sistema di Bitcoin?

Bitcoin ha dimostrato sempre più di essere una rete solida, capace di resistere ad attacchi e fallimenti. Infatti, dalla sua nascita più di 12 anni fa, la blockchain di Bitcoin non ha mai subito casi di hacking. Inoltre ha superato le aspettative di molti accademici, ricercatori ed economisti, dato che non ha mai subito casi di contraffazione sulla sua rete. 

Sicurezza degli utenti Bitcoin e della rete 

Nonostante Bitcoin sia un sistema monetario estremamente affidabile e sicuro, non è perfetto. Infatti, come per altre invenzioni digitali, di tanto in tanto sono comparsi dei piccoli bug. Questo ha sollevato alcune preoccupazioni riguardo a potenziali minacce che potrebbero avere un impatto sulle operazioni di Bitcoin.

I problemi di sicurezza di Bitcoin possono essere di due tipi: le minacce agli utenti e quelle al network. Gli utenti devono utilizzare Bitcoin in modo responsabile e prendere tutte le precauzioni necessarie per proteggere le loro "private key", le password e gli altri dati sensibili da furti o attacchi.

Inoltre i problemi di sicurezza della rete di Bitcoin includono la sicurezza della crittografia, la solidità della rete P2P e l'hash rate dei miner di Bitcoin.

Bitcoin è costituito da una rete di computer, noti come nodi e da un ledger della blockchain. I nodi comunicano tra loro per creare e aggiornare il ledger. La rete comprende migliaia di nodi distribuiti in modo casuale in tutto il mondo. Chiunque abbia un nodo perfettamente funzionante può unirsi alla rete.

Nonostante i nodi indipendenti mantengano il ledger di Bitcoin su una rete aperta, nessuno è mai riuscito a violarlo. Questo è dovuto al fatto che la violazione del database di un nodo, o di un computer della rete crittografica non è sufficiente a danneggiare le copie conservate dagli altri nodi. Infatti gli altri computer della rete crittografica avviseranno automaticamente il nodo compromesso dall'attacco, e lo aiuteranno a correggere l'errore o, in casi estremi, possono tagliarlo fuori dalla rete.

Inoltre, un singolo nodo della rete di Bitcoin con un ledger valido può correggere gli errori e le invalidità presenti su altri computer. Per queste ragioni la rete di Bitcoin viene considerata la blockchain più valida.

Doppia spesa e contraffazioni di Bitcoin

Bitcoin ha controlli rigorosi e principi di trasparenza sulla disponibilità dei token e la capacità di prevenire che una quantità di BTC venga spesa due volte. I nodi di Bitcoin fanno rispettare questi principi, dato che qualsiasi violazione potrebbe compromettere in modo significativo la sua affidabilità e reputazione.

L'attacco del 51%

L'attacco del 51% è una delle preoccupazioni più comuni riguardo la sicurezza di Bitcoin. Di cosa si tratta? Succede quando un miner di Bitcoin o un gruppo di miner tentano di alterare o sostituire i blocchi precedenti di Bitcoin. In questo modo potrebbero invalidare le transazioni che sono state verificate e confermate, creando modi per rubare Bitcoin o utilizzare due volte gli stessi token. 

Per far in modo che accada un attacco del 51%, l'hacker deve ottenere il controllo di almeno il 51% della potenza di calcolo del network di Bitcoin, nota come hash rate. Questo equivale ad un hash rate superiore a quella di tutti gli altri peer della rete messi insieme. Pertanto, l'attacco del 51% richiede un'enorme quantità di energia, denaro e attrezzature specializzate.

Il valore di Bitcoin e l'hash rate dei miner sono aumentati enormemente con l'espansione della rete. Questi fattori hanno reso difficile l'esecuzione di un attacco del 51% ed hanno aumentato ancora di più la sicurezza della rete di Bitcoin. Gli esperti sono convinti che la sicurezza di Bitcoin migliorerà con la crescita del suo valore e dell'hash rate. 

Bitcoin offre incentivi speciali per mantenere i miner onesti. In questo modo, anche se un miner riuscisse a portare a termine un attacco, il prezzo di Bitcoin crollerebbe, svalutando in modo significativo i BTC rubati. In generale, non è possibile violare l'intero sistema di Bitcoin.

Investi in Bitcoin

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Leggi anche

Segui Cryptonews Italia sui canali Social