29 apr 2021 · 2 min read

Afflussi più Concentrati di Ethereum sugli Exchange, Pochi Account Dominano

Ethereum (ETH) non solo ha meno utilizzatori di exchange on-chain rispetto a bitcoin (BTC), ma gli afflussi sono anche più concentrati. Inoltre, un calo della concorrenza tra i venditori di ETH sta mostrando che meno addetti ai lavori dominano i suoi mercati decentralizzati rispetto a quanto accade con gli exchange centralizzati, secondo un analista.

Fonte: Adobe / Ivan

Gli afflussi di Ethereum sono diventati più concentrati da quando è stata istituita la finanza decentralizzata (DeFi) e gli exchange decentralizzati (DEX), ha affermato Philip Gradwell, Chief Economist di Chainalysis, nel suo ultimo rapporto Market Intel.

Secondo lui, prima di giugno 2020, la concentrazione degli afflussi verso i principali indirizzi di deposito era simile tra BTC ed ETH. Ma in seguito, "i dieci utenti che depositano più ethereum sugli exchange sono responsabili del 53% di tutti gli ethereum depositati, rispetto al 22% dei primi dieci depositanti di bitcoin", ha detto l'analista.

Inoltre, la stragrande maggioranza degli utenti dell'exchange centralizzato non trasferisce mai asset sulla blockchain, preferendo invece interagire con il sito web dell'exchange.

Secondo il Chief Economist, la crescente concentrazione degli afflussi di ETH è importante perché gli asset vengono solitamente inviati alle borse per essere venduti, suggerendo quindi che "c'è molta meno concorrenza tra i venditori di Ethereum sugli exchange rispetto a bitcoin". Gli asset self-hosted, come quelli detenuti da investitori privati, rappresentano il 12% degli afflussi degli exchange di ETH, suggerendo che gli investitori raramente inviano attività agli exchange per essere vendute, mentre i trader forniscono la stragrande maggioranza della liquidità.

La maggior parte degli afflussi degli exchange proviene da altri exchange, afferma il rapporto. Per ETH, il 61% degli afflussi di valuta proviene dagli exchange dall'inizio del 2020, mostrando "l'opportunità che esiste per coloro che forniscono liquidità attraverso gli exchange".

Oltre agli exchange, altri servizi sono la fonte del 27% degli afflussi degli exchange di ETH. Due terzi dell'afflusso da altri servizi dall'inizio del 2020 proviene dalla DeFi, ha affermato Gradwell, aggiungendo:

"Il grande picco negli afflussi di Ethereum nel settembre 2020, e più recentemente in aprile, proviene dal flusso di Ethereum dalla DeFi agli exchange decentralizzati, che spesso poi tornano alla DeFi".

Confrontando BTC ed ETH, Gradwell ha affermato che "molte più" persone depositano bitcoin sugli exchange di quanto non facciano con Ethereum, con echange che hanno indirizzi di deposito "molto più" attivi per il primo rispetto al secondo. Dall'inizio del 2020, in media 132.000 utenti al giorno depositano BTC e 23.000 utenti depositano ETH, il che significa che bitcoin ha cinque volte il numero di utenti di exchange on-chain rispetto a Ethereum.

Alle 09:41 UTC, ETH viene scambiato a 2.770 USD e aumenta del 7% in un giorno e del 17% in una settimana. BTC viene scambiato a 54.534 USD ed è aumentato di meno dell'1% in un giorno e negli ultimi sette giorni.
____
Per saperne di più:
- Binance Chain is On 'a Parabola', Surpassing Ethereum in Several Metrics
- Ethereum Won't Hide From Quantum Computers Behind PoS Shield
- Decentralized Exchanges Set To Accelerate in 2021
- How Bitcoin and DeFi are Completely Different Phenomena