Importanti novità sul protocollo Ripple: XRP è pronto a superare 0,60 dollari?

Aniello Raul Barone
| 4 min read

Il CTO di Ripple, David Schwartz, ha respinto l’idea che gli Automated Market Makers (AMM) sul Ledger XRP (XRPL) possano ridurre significativamente la volatilità dei prezzi XRP nel breve termine.

Nonostante l’introduzione degli AMM (protocolli che facilitano lo scambio decentralizzato di asset digitali) e la loro capacità teorica di attenuare la volatilità dei mercati delle criptovalute attraverso meccanismi quali la raccolta della volatilità e la fornitura di liquidità aggiuntiva, Schwartz ritiene che l’impatto complessivo sulle fluttuazioni di prezzo del token XRP sarà minimo.

Raccolta della volatilità attraverso i pagamenti istituzionali


Prima di arrivare a questa dichiarazione, Schwartz ha illustrato la strategia di Ripple per sfruttare gli AMM per i pagamenti Ripple, concentrandosi in particolare sulle transazioni istituzionali.

L’obiettivo è quello di utilizzare la liquidità fornita dalle AMM sui DEX (exchange decentralizzati) per facilitare i pagamenti istituzionali, che a loro volta potrebbero contribuire a riequilibrare le AMM e a raccogliere la volatilità.

Questo approccio potrebbe teoricamente contribuire a ridurre la volatilità del mercato facendo un uso più efficiente della liquidità sul Ledger XRP, ma Schwartz ha parlato apertamente dei limiti e dell’attuale portata dell’attività di trading sui DEX.

Ha fatto notare che, sebbene Ripple stia esplorando l’uso dei DEX per i pagamenti istituzionali, questa non è stata la motivazione principale per lo sviluppo della funzione AMM, ma ha riconosciuto che si tratta di un sottoprodotto vantaggioso.

Affrontare l’incertezza


L’importante passo avanti del Ledger XRP verso l’integrazione degli AMM ha subito una battuta d’arresto in quanto i principali validatori hanno ritirato il loro supporto in seguito alla scoperta di un bug.

Questo sviluppo rappresenta una seria minaccia per il successo della modifica, che in precedenza godeva di un indice di approvazione dell’85,7% tra i validatori. La battuta d’arresto ha suscitato preoccupazioni nella comunità di XRPL e ha portato a chiedere una revisione della proposta.

L’emendamento mira a introdurre pool di liquidità nell’XRPL, facilitando il trading decentralizzato e la fornitura di liquidità, come avviene in altre piattaforme DeFi leader del settore.

Gli effetti sul prezzo di XRP


La battuta d’arresto degli AMM non sembra aver intaccato la traiettoria di prezzo di XRP che, secondo l’analista Ali Martinez, potrebbe essere sulla via di 0,63 dollari o salire a 0,65 dollari. Martinez ne ha parlato in un post su X. Tuttavia, la sua opinione non è priva di ragione. Dal post che ha condiviso, l’analista ha sottolineato che l’osservazione del Tom DeMark (TD) Sequential è stata responsabile della sua posizione.

Nonostante le previsioni ottimistiche, però, Martinez ha notato che queste sono legate a una condizione fondamentale: XRP deve chiudere al di sopra di 0,57 dollari per convalidare la previsione.

Gli acquirenti puntano a fermare i sell-off


Per chi non lo sapesse, il TD Sequential cerca una barra di prezzo completa da 6 a 9 conteggi per determinare l’esaurimento rialzista o ribassista. Se le barre dei prezzi sono verdi sul grafico settimanale o giornaliero, ciò potrebbe suggerire l’esaurimento dei compratori.

Nel caso di XRP, invece, le barre erano rosse, il che indica che a essere stanchi sono i venditori e che XRP potrebbe essere destinato a un’inversione rialzista. Tuttavia, il timeframe a 4 ore ha mostrato uno scenario diverso, in quanto il token sembrava ribassista vicino al supporto di 0,53 dollari.

Se gli acquirenti non riuscissero a fermare l’assalto delle vendite, nel breve termine il prezzo di XRP potrebbe scendere a 0,52 dollari. Inoltre, le indicazioni dell’indice RSI hanno mostrato che i precedenti tentativi di sostenere uno slancio rialzista sono stati respinti.

La domanda è il catalizzatore di cui XRP ha bisogno


Se la lettura dell’indice RSI continua a diminuire, il valore del token potrebbe scendere a 0,50 dollari. Tuttavia, se XRP mantiene il livello di 0,54 dollari o supera la resistenza di 0,55 dollari, il prezzo potrebbe tornare a 0,57 dollari, dove a un certo punto c’è stata una forte domanda per il token.

Una chiusura al di sopra di 0,57 dollari potrebbe essere il trampolino di lancio che porta XRP verso 0,63 dollari. D’altro canto, se XRP viene respinto a 0,55 dollari, il prezzo potrebbe finire per consolidarsi tra 0,52 e 0,54 dollari.

Nel frattempo, i segnali dell’Awesome Oscillator (AO) si sono allineati con un movimento verso il basso. In precedenza la lettura dell’AO era positiva. Ma al momento della stesura dell’articolo, l’indicatore è scivolato nella regione negativa. Se le barre rosse dell’istogramma dovessero continuare a comparire, il token potrebbe correre verso nuovi minimi.

In una condizione fortemente ribassista, XRP potrebbe scendere al di sotto di 0,57 dollari. In tal caso, il prezzo potrebbe ritestare 0,48 dollari.

Al contrario, uno scenario fortemente rialzista potrebbe aumentare la probabilità di un breakout della trendline. In tal caso, il prezzo di XRP potrebbe rimbalzare in direzione di 0,65 dollari.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Che cos’è Smog?


Smog è una nuova criptovaluta meme basata su Solana che mira a sconvolgere il mercato delle memecoin. Non a caso, infatti, ha rapidamente guadagnato attenzione per il suo ambizioso obiettivo di realizzare il “più grande Airdrop di tutti i tempi su Solana”.

La piattaforma premia l’impegno della comunità attraverso le interazioni sui social media, il completamento di missioni e varie attività on-chain, come l’acquisto, la detenzione e lo staking dei token SMOG.

Il litepaper di Smog evidenzia come gli sforzi della piattaforma siano mirati ad aumentare la partecipazione della comunità e a garantire una distribuzione equa dei token.

Smog presenta caratteristiche uniche, come la partnership con Zealy.io per la gestione degli airdrop e l’impegno per una strategia di lancio equa, che garantisce pari opportunità a tutti i partecipanti.

Per gli ultimi aggiornamenti sulle quotazioni, gli utenti interessati possono unirsi al gruppo Telegram di Smog e seguire la sua pagina X (ex Twitter).

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Leggi anche: