Home In EsclusivaSondaggio

Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX

Di Juan M. Villaverde
Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 101
Fonte: Adobe/andy_gin
Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 102

Juan Villaverde è un econometrico e matematico dedito all'analisi delle criptovalute dal 2012. Dirige la Weiss Ratings team di analisti e programmatori di computer che hanno creato il rating di criptovaluta Weiss.
_____

In termini di azione sui prezzi, le cose sono state piuttosto noiose nello spazio cripto, con la maggior parte degli asset scambiati in intervalli ristretti nei sette giorni fino a giovedì, anche fino a venerdì.

Probabilmente è una sorpresa per molti di coloro che hanno visto i due principali sviluppi negli ultimi giorni ...

Il Presidente Trump è risultato positivo al test per il COVID-19, e la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) e il US Department of Justice stanno perseguendo il primo scambio di derivati cripto al mondo, BitMEX.

In che modo questi due eventi hanno influenzato le risorse cripto nel loro complesso?

Bene, a giudicare dall'azione dei prezzi che abbiamo visto finora, non l'hanno fatto.

Per quanto riguarda l'indice Weiss 50 Crypto (W50), notiamo innanzitutto il suo intervallo ristretto, con la variazione da settimana a settimana che arriva allo 0,79% alla chiusura di giovedì.

Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 103

C'è quella rapida inversione all'estrema destra del grafico. Questo segna la reazione iniziale all'annuncio della CFTC di una "azione di contrasto civile" contro BitMEX per aver gestito una piattaforma di trading di derivati crittografici non registrata e violazioni di altre normative.

Ciò che non è mostrato in questo grafico è il rally che ha seguito questa reazione istintiva dopo che i trader di criptovalute hanno avuto il tempo di digerire le implicazioni - o la loro mancanza - di questo evento.

Ora, la notizia del risultato positivo del presidente Trump per COVID-19 è stata in gran parte trattata come un non evento in questi mercati, poiché gli asset crittografici sono rimasti sostanzialmente invariati a partire da mezzogiorno di venerdì.

Lo stesso vale quando analizziamo bitcoin (BTC). Il Weiss 50 Ex-BTC Crypto Index (W50X) è andato leggermente meglio, con le altcoin che hanno chiuso la settimana in rialzo del 3,47%. Il grafico rivela lo stesso modello che abbiamo visto con il W50: una settimana per lo più positiva con una reazione istintiva alla fine di giovedì.

Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 104

Le divisioni della capitalizzazione di mercato rivelano più o meno la stessa cosa.

Il Weiss Large-Cap Crypto Index (WLC) ha chiuso la settimana in ribasso dell'1,05%, rispecchiando l'azione sia nel W50 che nel W50X.

Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 105

L'indice Weiss Mid-Cap Crypto (WMC) è stato scambiato più in linea con il complesso altcoin nel suo complesso, aumentando del 3,85% durante la settimana di trading di sette giorni.

Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 106

Vediamo la maggiore debolezza derivare dalle small cap, poiché l'indice Weiss Small-Cap Crypto (WSC) ha perso il 4,27% per la settimana.

Le cripto sono immuni ai titoli su Trump e BitMEX 107

È piuttosto interessante vedere le società a bassa capitalizzazione cavarsela peggio la scorsa settimana perché questo è il settore meno colpito dai titoli dei giornali. Questo ci dice che le criptovalute sono in gran parte scambiate in base alle loro dinamiche interne.

E, ammettiamolo: il motivo fondamentale per cui le persone fuggono verso le criptovalute non è in alcun modo influenzato dai titoli che siamo stati trattati la scorsa settimana o che saranno trattati nelle ore, nei giorni e nelle settimane a venire.

Le criptovalute si trovano in un mercato rialzista a lungo termine perché i governi hanno utilizzato - e abusato - il loro potere di stampare denaro per cercare di evitare le contrazioni economiche. Non solo gli sconsiderati schemi di stampa di denaro sono inefficaci nel creare prosperità economica, ma l'unica cosa che causano a lungo termine è una diffusa inflazione dei prezzi delle attività, che inolre aumenta la disuguaglianza economica.

Questo è vero ora come lo è stato nel corso della storia.

Le tensioni politiche causate dalla sconsiderata cattiva gestione dell'economia possono essere sentite in tutto il mondo, e nessuno degli uomini in lizza per la Casa Bianca, né i partiti politici che rappresentano, ha alcuna speranza - o intenzione - di fermare queste tendenze a lungo termine .

Le criptovalute sono un rifugio - forse l'unico praticabile - contro la follia monetaria che ha conquistato le economie più sviluppate del mondo.

Allo stesso tempo, anche la CFTC e il Dipartimento di giustizia che inseguono BitMEX - il più vecchio scambio di derivati ​​crittografici - è un non-evento. È noto tra i partecipanti al mercato che BitMEX è stato nel mirino dei regolatori statunitensi almeno dal 2019.

La maggior parte degli exchange di derivati sa come servire al meglio i clienti statunitensi. E praticamente tutti hanno rigorosi requisiti "conosci il tuo cliente" (KYC) per applicare queste politiche.

Da una prospettiva generale, questo è dannoso solo per l'industria delle criptovalute con sede negli Stati Uniti.

E tutto ciò che si ottiene è rafforzare l'ennesima tendenza che è stata anche a lungo in movimento: l'industria delle criptovalute non è in grado di prosperare negli Stati Uniti e la maggior parte degli sviluppatori e dei talenti si sta spostando all'estero per costruire i propri prodotti.

È proprio perché questi due sviluppi rafforzano solo ciò che sappiamo già essere vero: gli asset cripto sono rimasti impassibili di fronte a quelli che, in superficie, sembrano eventi "scioccanti".

Più Articoli