22 maggio 2021 · 2 min read

L'artista Cody Choi "satirizza" gli NFT fissando il prezzo di un'opera a 70.000 ETH

Un importante artista digitale asiatico di nome Cody Choi ha fissato il prezzo di vendita a 70.000 ethereum (ETH) su un'opera d'arte digitale resa disponibile come token non fungibile (NFT), in una mossa volta a sottolineare le problematiche del mercato NFT - che lui sostiene sia "un disastro".

Fonte: AdobeStock / kozorog

A 60 anni, Choi è anche un rinomato fotografo contemporaneo, ed ha rappresentato la Corea del Sud alla Biennale di Vienna 2017. Attualmente espone le sue opere al festival Art Basel di Hong Kong, che si conclude questo fine settimana.

Ed è qui che, secondo Chosun, ha listato un suo lavoro NFT chiamato Animal Totem – Stolen Data – Tiger # 00 per il prezzo vertiginoso. Se trova un acquirente, il suo lavoro, agli attuali prezzi di Ethereum, supererebbe i 188 milioni di dollari e infrangerebbe il record per l'opera d'arte digitale più costosa mai venduta.

Ma Choi ha dichiarato che stava cercando di fare un commento sullo stato del settore NFT, spiegando:

"Volevo satirizzare il mondo dell'arte [e il suo rapporto con] gli NFT dandogli un prezzo assurdo."

Choi ha affermato che l'arte digitale è stata trascinata giù dalla mania degli NFT e si è lamentato del fatto che le opere "che ora sono chiamate arte NFT" utilizzano semplicemente "tecniche di scansione di una [opera d'arte] reale e trasferimento su un computer", o in alternativa "vengono disegnate utilizzando penne digitali".

Choi continua dicendo:

“Non importa come guardi [l'arte NFT], non ha senso come arte digitale. Ed anche se il settore è un tale caos, la quantità di denaro destinata a questo settore continuerà a crescere ".

Choi avverte che la mania degli NFT ha il potenziale per danneggiare il mondo dell'arte a lungo termine, chiedendo: "Se questa situazione continua a svilupparsi, quale sarà il futuro dei giovani artisti?"

I commenti di Choi arrivano settimane dopo che il pittore britannico David Hockney, che ora ha 83 anni, liquidò gli NFT come l'opera di "truffatori e imbroglioni internazionali",

Hockney chiese: “Cos'è che [gli acquirenti] possiedono? Non lo so davvero. "

Hockney, parlando al podcast Waldy and Bendy's Adventures in Art ad aprile, ha anche preso di mira il lavoro NFT record da 69 milioni di dollari dell'artista Beeple Everyday: The First 5000 Days, affermando:

"Ho visto le foto, ma, voglio dire, sembrano solo piccole cose stupide."

A marzo, il comico britannico John Cleese ha anche cercato di satirizzare il mondo degli NFT tratteggiando un'immagine del ponte di Brooklyn e affermando che il suo "alter ego" aveva un "ponte da vendere" agli acquirenti creduloni.

Il pezzo alla fine è stato venduto per poco meno di 18 ETH.

____

Per saperne di più:
- Japanese Pro-Crypto MP Spells Out Vision of Crypto, NFT Regulatory Future
- Consider These Legal Questions Before Spending Millions on NFTs

- Block.one to Make Voice NFT-based Amid Non-Fungibles Market Cool Down
- Why Would Anyone Buy NFT – A Link To A JPEG File?

- Fox Takes Advertisers Into NFTs With New Series By Rick&Morty Mastermind
- Another World-Famous Meme Capitalizes on the NFT Hype