Home NewsAltcoin News

Ex dipendenti di BitTorrent hanno subito violenze in Tron da Justin Sun

Di Tim Alper
Ex dipendenti di BitTorrent hanno subito violenze in Tron da Justin Sun 101
Justin Sun. Fonte: uno screenshot video, Youtube, Tron Foundation

Due ex dipendenti BitTorrent stanno facendo causa a Tron (TRX ) per 15 milioni di USD sostenendo di aver assistito a violenze sul luogo di lavoro, di essere stati molestati nel lancio di prodotti e di aver subito licenziamenti illegali.

Le accuse si sono tradotte in una causa contro Tron, il suo fondatore Justin Sun e Cong Li, l'ingegnere capo della Tron Foundation e BitTorrent.

La causa è stata presentata in California nell'ottobre 2019, ma è stata resa pubblica la scorsa settimana.

Tron ha risposto facendo una dichiarazione - che è sata citata dal media CoinDesk, ed afferma che "sebbene non possiamo commentare le controversie in corso, ciò che possiamo invece dire è che i nostri clienti, dipendenti e la community di Tron sono estremamente importanti per noi ".

I querelanti sono gli ex ingegneri BitTorrent Richard Hall e Lukasz Juraszek. Hall afferma di essere stato costretto a rilasciare rapidamente versioni del software BitTorrent per soddisfare gli obiettivi della roadmap di Tron ed ha fornito come prova i messaggi delle chat di Li e Sun.

Forse più preoccupanti sono le accuse di violenza sul luogo di lavoro, con Juraszek che afferma di aver visto Li attaccare un manager di cui non eè stato rivelato il nome.

Secondo il documento legale, Juraszek ha affermato di "aver visto due paia di scarpe da sotto la porta di una sala conferenze e di udire poi un forte trambusto proveniente dalla stanza". Seguì il suono di "quello che sembrava un pugno, uno schiaffo o uno colpo di una mano". Juraszek afferma che il manager è stato lasciato con una “faccia rossa” e occhi “lucidi” dopo il presunto attacco.

Juraszek ha anche affermato che Sun ha schiaffeggiato Li in almeno un'occasione e non è stato ripreso per la violenza.

I querelanti sostengono che Sun e Li hanno intimidito e maltrattato i dipendenti, sia di persona che online tramite chat di gruppo.

Essi hanno inoltre affermato che i loro avvertimenti su possibili problemi di copyright di terze parti ed i rischi di pornografia infantile sono stati fin'ora ignorati.
Oltre ai danni, i querelanti affermano di volere che il governo americano indaghi su possibili violazioni del diritto del lavoro.

Tron, Sun e Li hanno dato una risposta legale alle accuse, sostenendo che le accuse dei querelanti mancano di sostanza concreta. Gli avvocati di Tron affermano che il tribunale non ha giurisdizione sul caso e afferma che i licenziamenti erano già entrambi nell'aria. Tron ha anche chiesto a Hall e Juraszek di pagare le spese legali della compagnia.
__

Scopri di più: La polizia accusa il CEO di un exchange "Top 3" sudcoreano per condotta violenta

Più Articoli