`
. 5 min read

Previsioni sul prezzo di Bitcoin – Un calo di quasi il 3% fa temere un ulteriore ribasso

Con il recente calo dei prezzi di BTC, i traders in procinto di investire in Bitcoin hanno iniziato a temere un ulteriore ribasso. La principale criptovaluta ha infatti registrato un calo di quasi il 3%, portando alcuni a credere che il mercato stia entrando in una fase ribassista.

Quest’ultimo sviluppo ha lasciato molti dubbi sul futuro di Bitcoin e sulla sua capacità di riprendersi da questa battuta d’arresto.

In questo aggiornamento daremo un’occhiata più da vicino al recente calo dei prezzi di Bitcoin e forniremo indicazioni su cosa potrebbe significare per il mercato delle criptovalute nel suo complesso.

Binance sospende i prelievi di Bitcoin per la seconda volta in 12 ore

Binance ha nuovamente interrotto temporaneamente i prelievi di BTC, adducendo come motivo un sostanziale arretrato di richieste di prelievo in sospeso.

Nella giornata di ieri, 7 maggio, Binance ha dovuto interrompere brevemente i prelievi di Bitcoin a causa di un presunto sovraccarico di transazioni sulla blockchain. Più di mezz’ora dopo i prelievi sono stati nuovamente abilitati, tuttavia, l’8 maggio Binance ha comunicato nuovamente di aver chiuso temporaneamente i prelievi di BTC a causa dell’elevato volume di transazioni in sospeso.

Si parla di circa 400.000 transazioni in attesa di elaborazione nella mempool di Bitcoin e, al momento del secondo blocco dei prelievi di Binance, il numero di transazioni arretrate nella mempool era di circa 485.000.

La mempool è un’area in cui le transazioni vengono mantenute in uno stato di “attesa” prima di essere verificate da ciascun nodo della blockchain.

Queste transazioni avevano un valore di oltre 5 miliardi di dollari, e ciò ha causato l’interruzione dei prelievi di BTC da parte di Binance per la seconda volta in 12 ore.

D’altra parte, l’exchange di criptovalute OKX ha riferito che, nonostante le elevate commissioni di transazione, i suoi servizi di deposito e prelievo di Bitcoin sono rimasti operativi.

Tuttavia, l’elevato volume di prelievi di Bitcoin ha messo sotto pressione il prezzo di BTC, facendolo scendere sotto la soglia dei 28.000 dollari.

Il primo ministro del Liechtenstein sostiene Bitcoin come metodo di pagamento per i servizi governativi

In una recente intervista, il primo ministro del Liechtenstein, Daniel Risch, ha dichiarato che intende introdurre i pagamenti in Bitcoin per i suoi cittadini, cosa che potrebbe essere attuata presto.

Ha poi illustrato i piani del microstato europeo di accettare pagamenti in Bitcoin per i servizi governativi.

La valuta nazionale della Svizzera, il franco svizzero, sarà prontamente scambiata con i Bitcoin.

Le città svizzere di Zug e Lugano hanno già adottato una strategia simile per i pagamenti in Bitcoin. Le autorità locali hanno adottato misure per legalizzare i pagamenti in Bitcoin per tasse specifiche e costi associati alla fornitura di servizi pubblici.

Questa notizia ha contribuito a limitare il calo del prezzo di BTC/USD.

MicroStrategy aumenta continuamente le partecipazioni in BTC per 11 trimestri

La società quotata in borsa MicroStrategy ha beneficiato dell’aumento del valore di Bitcoin negli ultimi mesi, consentendole di registrare un utile netto di 461 milioni di dollari nel primo trimestre.

Anche il fatturato della divisione software è stato superiore alle aspettative. I benefici fiscali derivanti dalle partecipazioni in BTC hanno contribuito a questa crescita e il prezzo delle azioni di MicroStrategy è aumentato notevolmente nei primi mesi dell’anno.

Il 1° gennaio le azioni di MSTR erano valutate circa 145 dollari, mentre ora valgono circa 318 dollari, con un aumento del 120%.

Nonostante la natura volatile delle criptovalute e il mercato ribassista dello scorso anno, la società di business intelligence è rimasta fedele al rafforzamento delle sue posizioni in BTC negli ultimi anni.

Il rapporto trimestrale ha mostrato che l’azienda ha aumentato le sue partecipazioni in BTC per l’11° trimestre consecutivo.

Questa notizia positiva ha anche aiutato BTC/USD a limitare le perdite della giornata.

L’aumento della popolarità delle meme coin porta ai massimi pluriennali i costi di transazione di Bitcoin

Le commissioni di transazione di Bitcoin (BTC) hanno raggiunto i massimi di due anni a causa dell’aumento dell’attività di trading di meme coin come Pepe.

Questa settimana, le commissioni totali pagate sulla rete Bitcoin sono aumentate di circa il 400% rispetto alla fine di aprile, per un totale di circa 3,5 milioni di dollari.

I token meme hanno guadagnato popolarità nel settore delle criptovalute e lo standard dei token BRC-20 per Bitcoin è emerso come l’ultimo sviluppo in risposta. Questo standard è stato utilizzato per creare 8.500 token distinti.

Prezzo di Bitcoin

Bitcoin ha iniziato prima con una tendenza leggermente ribassista, scambiando a 28.978 dollari, un prezzo per lo più invariato rispetto alla soglia raggiunta pochi giorni fa, e poi ha rimbalzato dello 0,10%. La coppia BTC/USD si stava basando sui suoi precedenti guadagni giornalieri e sembrava muoversi verso la soglia dei 30.000 dollari.

Tuttavia, nella giornata di lunedì, la tendenza ribassista di Bitcoin lo ha spinto di nuovo al di sotto del livello di supporto di 28.500 dollari e in quel momento gli indicatori tecnici come RSI e MACD segnalavano una continua tendenza ribassista.

BTC non è riuscito ad attraversare la media mobile esponenziale a 50 giorni, dirigendosi verso il livello di supporto di 28.000 dollari. Un breakout al di sotto di questa soglia, potrebbe portarlo al successivo livello di supporto a 27.700 dollari.

Nonostante l’ipervenduto dell’RSI, la violazione della linea di tendenza a 28.350 dollari suggerisce che il momentum ribassista probabilmente continuerà. Ed è proprio quello sta accadendo ora; nel momento in cui scriviamo, infatti, Bitcoin è scambiato a 27.853 dollari.

Per invertire l’attuale tendenza ribassista, Bitcoin deve puntare a superare la soglia di 28.500 dollari, in modo da recuperare successivamente il livello di 29.000 dollari e cercare di alzare la soglia fino al livello di 29.750 dollari.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Le top 16 criptovalute da tenere d’occhio nel 2023

Tieniti informato sugli ultimi progetti ICO e sulle nuove altcoin facendo spesso riferimento alla selezione delle 16 criptovalute più promettenti da monitorare nel 2023, suggerite dagli specialisti di Cryptonews.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Trova il prezzo migliore per acquistare/vendere criptovalute

Sul nostro sito potrai consultare il tracker di ricerca dei prezzi delle criptovalute più importanti, aggiornato in tempo reale.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali Social

   

Articoli consigliati