30 aprile 2021 · 2 min read

L'Ultimate Fighting Championship passa agli NFT e progetta il proprio asset cripto

L'Ultimate Fighting Championship (UFC) potrebbe presto diventare un ulteriore campionato ad iniziare a vendere token non fungibili (NFT) e a lanciare una nuova criptovaluta. Secondo quanto riferito, la società madre dell'organizzazione di arti marziali miste (MMA) Zuffa, ha presentato diverse nuove domande di marchio segnalando la sua intenzione di saltare a bordo di questa nuova tendenza.

Fonte: AdobeStock / andy_gin

Josh Gerben, fondatore dello studio legale per i marchi Gerben Intellectual Property, ha recentemente twittato che l'UFC ha presentato una serie di documentazione all'ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO). I documenti suggeriscono che l'associazione sta pianificando di lanciare un'app che consenta agli utenti di gestire criptovalute ed NFT, oltre ad una nuova criptovaluta a marchio UFC.

L'ultimo sviluppo potrebbe stimolare una significativa fonte di entrate per l'UFC, proprio come hanno fatto altri campionati sportivi nordamericani che hanno utilizzato la tecnologia NFT. Questi includono la National Basket Association (NBA), che offre oggetti da collezione digitali con il marchio NBA Top Shot. A partire dal 23 aprile, il mercato ha attirato 460.000 collezionisti (un aumento di 100 volte da inizio anno) che hanno generato più di 4 milioni di transazioni sul mercato, secondo i dati del campionato.

Anche la Major League Baseball (MLB) sta prendendo parte alla tendenza, poiché all'inizio di questo mese, The Topps Company ha rilasciato i suoi oggetti da collezione NFT che rappresentano la raccolta annuale di carte da baseball di punta dell'azienda.

"Mentre i collezionabili godono di un momento di svolta con gli NFT e la tecnologia blockchain, non possiamo pensare a un modo migliore per onorare i giocatori leggendari degli anni passati e per lanciare le incredibili carriere delle star di oggi e dei debuttanti emergenti", ha detto Evan Kaplan, Amministratore delegato di MLB Players.

Nel frattempo, secondo alcuni osservatori, la recente mossa dell'UFC potrebbe essere collegata all'offerta pubblica iniziale (IPO) del proprietario della lega, il gruppo di intrattenimento Endeavour. Le azioni del gruppo sono aumentate del 12% durante il loro debutto commerciale alla Borsa di New York il 29 aprile, prima di scendere. Attraverso la vendita di circa 21,3 milioni di azioni a 24 USD ciascuna, Endeavour ha raccolto circa 511,2 milioni di USD, con una valutazione di 10,8 miliardi di USD.

“Molto sospetta la settimana della loro IPO. Qualche migliaio di spese legali per fare pump sulle azioni. Può essere vero, ma il tempismo è sospetto. L'UFC ha utilizzato il marchio di proprietà intellettuale per i media guadagnati in passato ", ha commentato un utente di Twitter che si chiama Oisin Quinn, aggiungendo che" sono in un ottimo posto per fare soldi sullo spazio NFT poiché l'UFC possiede tutti i diritti dei combattenti comunque. "

____

Per saperne di più:
- Someone Paid USD 1.7M In Litecoin For Tom Brady Football Card
- MLB's Oakland A’s Sell Full-Season Suite For Bitcoin
- Second-Hand NFT Market for NBA Top Shot Packs Appears on eBay
- Super Bowl Champion Gronk Set to Auction His Own NFT Collection
- Another World-Famous Meme Capitalizes on the NFT Hype
- New WWF Project To Use NFTs to Save Animals
- Japan Edges Closer to its First IEO – an NFT Platform
- NFT Explosion Coming over Next 2 Years & Will Create Jobs, Say Insiders
- Why NFTs Aren’t Just for Art and Collectibles
- NFT Performance Art: Corporations Could Capitalize On Protest
- Why Would Anyone Buy NFT – A Link To A JPEG File?
- Check These 4 Make-Your-Own-NFT Platforms