22 maggio 2021 · 6 min read

Cosa EIP 1559 porterà al tavolo di Ethereum

EIP 1559 comporterà l'eliminazione della maggior parte delle commissioni sul gas. ETH potrebbe competere con BTC come riserva di valore, ma ciò dipende da una serie di fattori. Ethereum deve mantenere il suo status di piattaforma principale per la DeFi, gli smart contract e "così via".

EIP 1559 ethereum

Fonte: AdobeStock / prima91

Ethereum (ETH) sta cambiando. Non solo sta intraprendendo il graduale processo di transizione verso un meccanismo di consenso Proof-of-Stake (PoS), ma mancano solo un paio di mesi al rinnovamento significativo del suo sistema monetario, tramite Ethereum Improvement Proposal (EIP) 1559.

Cosa propone EIP 1559?

EIP-1559 propone di dividere le commissioni del gas di Ethereum in due parti: una che può essere impostata dal mittente di una transazione e una commissione base che verrà poi bruciata. È quest'ultimo elemento che alcuni hanno affermato trasformerà Ethereum in un criptoasset deflazionistico e lo renderà un serio rivale di riserva di valore del bitcoin.

Alcuni attori del settore hanno riferito a Cryptonews.com, che questo cambiamento potrebbe non avvenire dall'oggi al domani; Ethereum deve passare completamente alla Proof-of-Stake (PoS) prima che l'aspetto deflazionistico di EIP-1559 entri davvero in gioco. Alcuni analisti sospettano anche che Ethereum potrebbe non raggiungere il livello di traffico per cui i token bruciati superano l'inflazione.

'Solo il tempo lo dirà'

Lo sviluppatore Ryan Berckmans spiega che EIP-1559 comporterà la distruzione della maggior parte delle commissioni del gas, anche se probabilmente l'effetto non sarà istantaneo.

“Si prevede che EIP-1559 brucerà circa il 70% delle commissioni  - questa è la pressione deflazionistica. Tuttavia, quando EIP-1559 verrà lanciato il 14 luglio, ETH non diventerà immediatamente deflazionistico poichè il mining della Proof-of-Work continuerà a produrre inflazione netta fino a quando Ethereum non passerà alla Proof-of-Stake quest'anno", ha detto Berckmans a Cryptonews.com.

Tuttavia, l'inflazione diventerà probabilmente negativa quando Ethereum 2.0 sarà finalmente lanciato.

"Dopo il passaggio alla Proof-of-Stake, ETH dovrebbe essere deflazionistico: la quantità di ETH che verrà bruciata dall'EIP-1559 supera di gran lunga l'inflazione totale prevista dalla Proof-of-Stake, ovvero meno dell'1% di inflazione", ha aggiunto Berckmans.

Non tutti concordano con questa previsione; alcuni che sostengono che Ethereum potrebbe diventare deflazionistico anche prima della PoS, e altri sostengono che gli ETH bruciati non saranno più numerosi di quelli appena coniati (tramite block rewards).

"Gli effetti deflazionistici di EIP-1559 dovrebbero essere notati immediatamente e diventeranno ancora più evidenti quando Ethereum passerà completamente alla Proof-of-Stake", ha affermato Lex Sokolin della società blockchain ConSensys.

Ha aggiunto che, più transazioni si verificano, più deflazionistico sarà l'effetto delle commissioni di base bruciate. D'altra parte, l'analista di eToro Simon Peters non è convinto che la deflazione che ne deriva supererà costantemente l'inflazione.

“Secondo me questo è improbabile. Dato che ci sono soluzioni di Layer 2 come i rollup in fase di sviluppo per aiutare a scalare l'attuale blockchain di Ethereum e alleviare la congestione sulla rete, non prevedo che la congestione raggiunga un punto tale da diventare deflazionistica. Ma solo il tempo lo dirà ", ha detto.

Una tendenza da tenere d'occhio

Il quadro è ulteriormente complicato da Ethereum 2.0 e dal passaggio alla Proof-of-Stake. Questo perché, oltre a sbarazzarsi del mining, la PoS si tradurrà anche in una quantità considerevole di ETH bloccata nel contratto di staking di Ethereum 2.0.

“Fin dalla nascita del contratto di deposito nel novembre 2020, sono stati bloccati circa 4,4 milioni di token ethereum, il che non è troppo lontano dall'importo totale che è entrato in vigore negli ultimi 12 mesi. Tuttavia, questo staking si è verificato nella metà del tempo e potrebbe accelerare man mano che più exchange e portafogli iniziano a supportare lo staking su Ethereum 2.0, quindi è sicuramente una tendenza da tenere d'occhio ", ha affermato Simon Peters.

Al momento della scrittura, la quantità di ETH in stake è effettivamente salita a 4,6 milioni e potrebbe accelerare ulteriormente una volta avvenuta la transizione. Ciò sarà in parte aiutato dal fatto che i validatori potrebbero guadagnare un notevole interesse dallo staking di ETH.

“Il TAEG del validatore è oggi del 7,4% e dovrebbe salire al 20% e più il giorno della fusione. Ovviamente, il 20% è un ottimo affare per i validatori e il risultato sarà un livello di partecipazione notevolmente aumentato tra i validatori, che stimolerà ulteriormente la domanda di ETH ", ha affermato Ryan Berckmans.

Ora, è necessario possedere 32 ETH (attualmente quasi 86.530 USD) per diventare un validatore.

Inoltre, senza il mining della Proof-of-Work, i validatori avranno meno costi da coprire.

“Dal lato dell'offerta, i miner devono vendere molti ETH per coprire le loro spese di hardware ed energia, il che aumenta l'offerta circolante. Dopo essere passati alla Proof-of-Stake, i validatori non dovranno necessariamente vendere alcun ETH poichè sono così economici da eseguire che sono effettivamente gratuiti ", ha aggiunto Berkmans.

In altre parole, ci sarà "una crisi di approvvigionamento" dopo il passaggio a EIP-1559 e alla Proof-of-Stake, dal momento che i validatori venderanno meno ETH e i detentori ne investiranno di più.

Ethereum vs. Bitcoin

L'eterna domanda nel mondo cripto è quasi sempre stata se Ethereum è "migliore" di Bitcoin (BTC) (e vice versa) e, prevedibilmente, i sostenitori di Ethereum affermano che EIP-1559 e PoS daranno a Ethereum un netto vantaggio.

"Penso sia garantito al 100% che ETH capovolgerà BTC entro i prossimi anni ed è possibile che succeda nei prossimi 6-18 mesi. È importante capire che BTC farà fatica a mantenere una valutazione multimiliardaria a causa dei costi di Bitcoin", ha affermato Berckmans.

 In qualità di osservatore più neutrale, Simon Peters ha detto che ethereum potrebbe certamente competere con bitcoin come riserva di valore in futuro, ma questo dipende da una serie di fattori.

"Sebbene Ethereum non abbia un'offerta fissa, ci sono indubbiamente più fattori che potrebbero renderlo più deflazionistico del bitcoin - come il blocco di Ethereum, la sua capacità di staking, gli investitori che trattengono ETH e perché è spesso una necessità per transazioni e operazioni di smart contract. Pertanto, esiste la possibilità che un minor numero di token sarà in circolazione ma la domanda rimarrà, facendone così aumentare il prezzo ", ha affermato.

Tuttavia, come alcuni sostengono, il difetto della questione deflazionistica è che chiunque può creare una "nuova valuta digitale di cui si riduce l'offerta del 5% all'anno ed è controllata da un unico emittente in un foglio di calcolo di Google" e "con la politica monetaria di ETH modificata ancora una volta, la credibilità che la politica non cambierà in futuro è indebolita".

In entrambi i casi, più generalmente, Peters ha concluso che se Ethereum riesce a mantenere il suo status di piattaforma principale per la finanza decentralizzata (DeFi), gli smart contract e così via, e impedisce anche alle piattaforme concorrenti di prendersi quote di mercato, "allora ha il potenziale per crescere ulteriormente. "

Indipendentemente dal fatto che rivaleggerà o supererà il bitcoin, il potenziale di ulteriore crescita è in definitiva il messaggio principale che Lex Sokolin estrae dai cambiamenti imminenti.

“Dare a Ethereum più potenza di calcolo e rendimento delle transazioni tramite diversi sviluppi software attirerà più sviluppatori, applicazioni e aziende. Ciò porterà ad un software migliore, economie più ampie e ad un maggiore utilizzo", ha concluso.

____

Per saperne di più:
- ‘Educational Show of Force’ Fails as New EIP Quells Ethereum Miner Discontent
- Ethereum Fees To Stay High Even With EIP-1559 - Another Analyst Says

- What's in Store for Ethereum in 2021?
- Ethereum Won't Hide From Quantum Computers Behind PoS Shield

- Why Ethereum is Far From ‘Ultrasound Money’
- The Ethereum Economy is a House of Cards

- ETH Can Flip Bitcoin, But It Can't 'Have Its Cake & Eat It Too' - Arthur Hayes
- DeFi On Bitcoin To Grow In The Shadow Of Ethereum