Le criptovalute più ecosostenibili: le migliori crypto green per il 2023

Disclaimer: La sezione Industry Talk fornisce approfondimenti degli esperti del settore delle criptovalute e non fa parte dei contenuti editoriali di Cryptonews.com. 

Quali sono le criptovalute più ecosostenibili per il 2023? E perché è così importante considerare l’impatto sull’ambiente delle crypto – leggi anche – le monete digitali sono davvero così inquinanti? La risposta è si: il mining di Bitcoin, per esempio, ha bisogno di una quantità di energia (rinnovabile o no) davvero incredibile e genera emissioni dannose per il mondo che ci circonda.

Insomma, ad oggi non possiamo e non dobbiamo non considerare l’impatto ambientale. Abbiamo visto che l’industria crittografica dà tristemente il suo contributo, quindi la tendenza degli investitori sarà considerare quei progetti crypto che fanno la loro parte per la sostenibilità dell’ambiente. Vediamo insieme le crypto con il maggior potenziale e nel contempo le più sostenibili del mercato. Quindi, le migliori candidate per la tua strategia d’investimento.

Le 12 criptovalute più ecosostenibili per il 2023

La nostra ricerca nei mercati finanziari ci ha portati a selezionare queste 12 criptovalute come le più sostenibili e nello stesso tempo ad alto rendimento:

  1. C+Charge (CCHG) – La nuova crypto ecosostenibile che premia i proprietari di veicoli elettrici
  2. FightOut (FGHT) – La crypto Move-to-Earn basata su Ethereum che promuove uno stile di vota sano
  3. Dash 2 Trade (D2T) – La migliore crypto su Ethereum ecosostenibile
  4. IMPT.io (IMPT) – In assoluto, la criptovaluta più sostenibile per il 2022
  5. Tamadoge (TAMA) – Recentissimo Progetto Binance Smart Chain green
  6. Battle Infinity (IBAT) – Piattaforma basata su metaverso e P2E della chain di Ethereum
  7. Hedera Hashgraph (HBAR) – La criptovaluta ecosostenibile, alternativa a Ethereum
  8. Algorand (ALGO) – Ha avviato progetti in collaborazione con ClimateTrade
  9. Tezos (XTZ) – Criptovaluta ecosostenibile, precursore delle blockchain Proof of Stake
  10. Solana (SOL) – Blockchain che utilizza il 99% di energia in meno di Ethereum
  11. Nano (XNO) – Alternativa ecosostenibile alla criptovaluta Bitcoin
  12. Polkadot (DOT) – Criptovaluta con la più bassa impronta di carbonio
  13. Cardano (ADA) – Ha collaborato per una campagna di riforestazione con Veritree

Vediamo ora nel dettaglio ciascuno di questi progetti di criptovalute ecosostenibili, le loro caratteristiche e vantaggi.

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

1. C+Charge (CCHG) – La nuova crypto ecosostenibile che premia i proprietari di veicoli elettrici

Il futuro della ricarica dei veicoli elettrici (EV) è sulla blockchain e C+Charge ha avuto la lungimiranza di essere il primo progetto a realizzarlo oggi, con una presale crypto che ha tutte le caratteristiche per far parlare di sé a lungo.

C+Charge sostanzialmente è un sistema di pagamento peer-to-peer che offre crediti di carbonio ai conducenti di veicoli elettrici, e supporta lo sviluppo delle reti di stazioni di ricarica.

 C+Charge (CCHG) - La nuova crypto ecosostenibile che premia i proprietari di veicoli elettrici

C+Charge e il suo token nativo CCHG sono incentrati sull’utilità e sull’ecologia: la missione del progetto è democratizzare l’industria dei crediti di carbonio e rivoluzionare la ricarica dei veicoli elettrici, offrendo, come vedremo, un sistema di pagamento universale e accessibile a tutti.

Ogni token attualmente costa $ 0,01300 e aumenterà di prezzo in 4 fasi, terminando a $ 0,02350. È in vendita al pubblico il 40% dell’offerta totale di 1 miliardo di token. 

Facciamo presente che gli investitori della fase 1 della presale avranno un utile dell’80% entro la fine della prevendita, quindi può essere profittevole investire ora, finché il prezzo del token è decisamente scontato. 

Non solo, nel momento in cui i token CCHG saranno utilizzati per pagare la ricarica del veicolo elettrico, verranno rimossi dalla circolazione, creando così un meccanismo di deflazione dei prezzi.

C+Charge offre un sistema di pagamento che non richiede l’installazione di costose apparecchiature Point of Sale (PoS), e permette agli automobilisti di poter utilizzare il token CCHG per il pagamento.

Non solo: grazie alla partnership con Flowcarbon, i proprietari di veicoli elettrici, ogni volta che effettueranno una ricarica della propria autovettura elettrica, oltre al token CCHG potranno guadagnare crediti di carbonio sotto forma di Goodness Native Token (GNT).

ll token GNT rappresenta un voluntary carbon credit verificato ed è sostenuto dalle società di venture capital a16z Crypto e Samsung Next, nonché dal gestore di fondi Invesco. Un carbon credit consente l’emissione di una tonnellata di gas serra.

In questo modo C+Charge diventerà uno strumento essenziale, ad esempio, per chi gestisce soluzioni di ricarica comunali, per i comuni e per gli amministratori delle reti di ricarica.

prevendita

Scaricando l’app potrai avere un utile strumento per:

  • Trovare facilmente un punto di ricarica partner di C+Charge; 
  • Pagare con il token CCHG memorizzato nel wallet crypto dell’app; 
  • Consultare i tempi di attesa delle stazioni di ricarica e il loro stato operativo; 
  • Tenete traccia dei carbon credit guadagnati (GNT) e della quantità di CCHG in tuo possesso;
  • Potrai infine trasformare i carbon credit in NFT 

Per maggiori informazioni su C+Charge, consulta il whitepaper o iscriviti ai canali ufficiali Twitter e Telegram del progetto.

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

2. FightOut (FGHT) – La crypto Move-to-Earn basata su Ethereum che promuove uno stile di vota sano

Il nuovo entusiasmante progetto crypto 3.0 move-to-earn con il suo sistema di palestre FightOut ha oggi conquistato il mercato, raccogliendo in pochi giorni di prevendita più di 2 milioni di dollari.

FightOut (FGHT) - La crypto Move-to-Earn basata su Ethereum che promuove uno stile di vota sano

Ecosostenibile perché basata su Ethereum – dopo il Merge, una delle blockchain a minor impatto ambientale, FightOut non si limita a segnare obiettivi di fitness, ma vuole anche ricompensare gli utenti per uno stile di vita sano e sostenibile.

Non sarà quindi un semplice contapassi alla maniera di STEPN, ma un vero e proprio personal trainer e life coach virtuale. 

FightOut (FGHT) - La crypto Move-to-Earn basata su Ethereum che promuove uno stile di vota sano

FightOut ha inoltre molti contenuti riservati a chi pratica lo sport professionalmente, in particolare pugili, lottatori e atleti combat MMA, con obiettivi, percorsi, programmi di fitness su misura per sviluppare particolari abilità o allenare determinati gruppi muscolari.

L’inclusione degli atleti professionisti costituirà un incentivo per i clienti delle palestre e si concretizzerà con attività, video e regimi di allenamento realizzati dagli atleti. 

Per maggiori informazioni sul nuovissimo progetto Move–Earn FightOut, consulta il whitepaper o iscriviti ai canali ufficiali Twitter e Telegram del progetto.

Inizio prevendita14 dicembre 2022
Metodi di pagamentoETH, USDT, Transak
BlockchainEthereum
Min. investimentoNon presente
Max investimentoNon presente

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

3. Dash 2 Trade (D2T) – La migliore crypto su Ethereum ecosostenibile

D2T è una nuovo progetto sviluppato sulla blockchain di Ethereum, quindi fa leva sul bassissimo consumo energetico del network grazie al successo del Merge. Dopo il passaggio al meccanismo di consenso Proof of Stake che impiega il 99,99% in meno rispetto ai consumi precedenti, adesso Ether è la piattaforma più ambita dagli sviluppatori attenti all’impatto sull’ambiente dei propri progetti.

L’obiettivo di Dash 2 Trade è fornire consigli di investimento in tempo reale grazie all’intelligenza artificiale. Ha una ricca dashboard che offre agli investitori la possibilità di personalizzare la strategia d’investimento grazie ai dati disponibili per migliorare l’analisi tecnica. 

Dash 2 Trade (D2T) – Numero 1 per diversificare il tuo portafoglio crypto

Dash 2 Trade nel momento in cui scriviamo ha raccolto 9,7 milioni di dollari in prevendita e ha ottenuto particolare slancio ora che è appena iniziata la quarta e ultima fase della raccolta fondi, mentre sono già confermati i prossimi listing su exchange.

Al termine della prevendita, i primi investitori vedranno il loro investimento cresciuto già del 40%. L’apprezzamento del proprio capitale è solo uno dei vantaggi di detenere questo token. L’altro vantaggio è avere accesso alla piattaforma di Dash 2 Trade.

Il whitepaper di Dash 2 Trade rivela che la piattaforma rende disponibili dati on-chain, offre statistiche sui wallet di proprietà delle whale e di altri investitori importanti. Possedere il token D2T consente ai trader di partecipare a competizioni di trading e di utilizzare backtester e strumenti strategici per ottimizzare la propria analisi tecnica.

Dash 2 Trade offre due abbonamenti. Per scoprire quali mosse stanno facendo le balene e per ricevere approfondimenti di mercato da professionisti, oltre all’accesso a tutte le funzionalità, l’abbonamento premium da 1000 D2T è l’ideale.

L’abbonamento base, invece, fornisce dati on-chain, accesso a Discord per discutere di scambi, notifiche di lanci di prevendita e informazioni di base sul mercato. Costa 400 D2T. 

Anche il canale Dash 2 Trade Telegram è uno strumento utile. Gli investitori che desiderano avere D2T al prezzo più basso possono acquistare i token Dash 2 Trade ora.

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

4. IMPT.io (IMPT) – La criptovaluta più sostenibile per il 2023

Nuovissima crypto IEO dopo una campagna di prevendita che ha realizzato ben 20,5 milioni di di dollari, la nostra prossima scelta cade su IMPT.io. 

Il progetto IMPT.io, con il token nativo IMPT, non solo è attento ai consumi, ma svolge anche un ruolo attivo nell’allentare la crisi climatica. IMPT.io ha infatti collaborato con oltre 10.000 aziende e organizzazioni di risonanza mondiale per aiutare i trader e le aziende a compensare l’impatto ambientale durante le attività di acquisto.Qualche nome? Apple, Adidas, HP, Levi’s e molte altre ancora.

IMPT la crypto più ecologica del mondo: i partner del progetto

Come funziona IMPT? I giocatori possono vendere o detenere i loro carbon credit come investimento o addirittura ritirarli, ricevendo i migliori NFT unici e negoziabili in cambio della bruciatura dei loro crediti.

Costruito sulla blockchain di Ethereum, iMPT.io è un progetto unico, a emissioni zero, che che ha il fine di incentivare individui le aziende a una maggiore attenzione per l’ambiente. Il progetto assegnerà infatti un punteggio globale per tenere traccia dell’impatto in termini di carbon footprint.

IMPT: una criptovaluta emergente ad altissima sostenibilità per l'ambiente

Se sei interessato alla migliore criptovaluta ecosostenibile e vuoi saperne di più su IMPT, puoi farlo tramite il gruppo Telegram ufficiale del progetto, il canale Twitter o Discord.

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

5. Tamadoge (TAMA) – Progetto green P2E in Binance Smart Chain 

Tamadoge è una crypto ecosostenibile con il maggior rialzo di tutti i token analizzati. Un motivo del suo successo è stata la prevendita che ha raccolto oltre 16 milioni di dollari in poco più di un mese. Per iniziare, erano disponibili100 token TAMA per 1 USDT.

La fase finale di questa prevendita permetterà agli investitori di acquistare solo 33,33 token TAMA per ogni USDT scambiato, prima che la moneta porti a termine la sua ICO. L’asset digitale è stato listato su OKX e ha già registrato un rialzo del 200%, raggiungendo una crescita di oltre il 1.400% dal prezzo della prima prevendita. Dal momento che sono in arrivo altri listing, TAMA si potrebbe preparare per un pump ancora più significativo.

Tamadoge: la crypto più redditizia del periodo

Tamadoge non è semplicemente una meme coin come Dogecoin e Shiba Inu: è un gioco P2E che consente ai giocatori di guadagnare ricompense NTF. Gli utenti possono nutrire, crescere e allevare animali domestici per scalare le classifiche. Il gioco premierà gli utenti con token TAMA.

Questo nuovo progetto crittografico è in costante sviluppo e alcuni dei suoi aggiornamenti pianificati includono un P2E Arcade e un’app di realtà aumentata che renderà l’interazione tra il giocatore e l’animale ancora più realistica.

Una delle crypto più eco friendly: Tamadoge

Un altro elemento chiave di questo gioco è la possibilità di “bruciare” i token. Gli sviluppatori del gioco hanno annunciato la possibilità di bruciare il 5% dei token per ogni acquisto effettuato nello store della piattaforma. Nel tempo ciò diminuirà l’offerta di TAMA, che consiste di soli 2 miliardi di token, una netta differenza rispetto agli oltre 130 miliardi di Dogecoin disponibili.

Grafico andamento giornaliero di Tamadoge

Le prime settimane di listing su mercati come MEXC, OKX e LBank sono più ottimistiche delle previsioni degli analisti. Cresce dunque la convinzione che Tamadoge possa rappresentare una delle criptovalute con più potenziale non solo per il 2022 ma anche per tutto il prossimo anno.

TAMA è una nuova criptovaluta con il potenziale per superare Dogecoin e Shiba Inu una volta quotata nelle principali piattaforme exchange. Per rimanere aggiornati sugli sviluppi del gioco, gli investitori possono iscriversi al canale Telegram Tamadoge. (Gli amministratori del canale non inviano mai messaggi agli iscritti per primi, fai attenzione ai truffatori!).

Dopo la collezione di NFT Ultra Rari e Rari, oggi su OpenSea oggi sono a disposizione 20.000 NFT Tamadoge, che avvantaggeranno i giocatori con maggiori premi TAMA.

Investi in Tamadoge

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

6. Battle Infinity (IBAT) – Piattaforma di gioco globale basata su metaverso e P2E

Un altro gioco popolare ed ecosostenibile che permette ai giocatori di guadagnare è Battle Infinity . È un gioco di sport fantasy basato su NFT che fornisce accesso a sei piattaforme per competere e guadagnare premi. I giocatori possono partecipare a varie competizioni come l’IBAT Premier League o la Battle Arena, e avere accesso a tanti giochi in modalità Battle Games.

Battle Infinity: progetto metaverso con giochi ed esperienze immersive

La Battle Arena è l’ecosistema di Battle Infinity, in cui sono riuniti tutti i giochi P2E legati alla piattaforma. In questo ambiente virtuale è possibile interagire con altri utenti con avatar originali e personalizzabili, partecipare a feste, inaugurazioni e altri tipi di eventi che si svolgono nel Metaverso di Battle Infinity. 

È in Battle Stake che i giocatori possono guadagnare più token IBAT tramite tre tipologie di staking: solo, duo o crates.

L’altro modo è tramite il pool di staking globale. La metà delle tasse sulle transazioni effettuate sulla piattaforma entra nel pool di staking globale, che distribuisce token IBAT ai giocatori più attivi. Battle Swap è l’exchange decentralizzato della piattaforma, che perfette ai giocatori di scambiare i propri token con valuta fiat.

Battle Infinity: grafico andamento 1 settimana

Il gioco consente agli utenti di acquistare NFT nel Battle Marketplace da utilizzare come accessori di moda che si traducono, ad esempio, in collane e acconciature da abbinare ai propri avatar. I giocatori usano i visori VR e i loro avatar per esplorare il Metaverso e interagire con altri utenti in tempo reale.

Battle Infinity è tra le 12 migliori criptovalute green da acquistare in questo momento A partire dalla prevendita che è stata un successo davvero clamoroso, in quanto si era chiusa in soli 25 giorni rispetto ai 90 previsti

La quotazione su PancakeSwap ha poi fortificato il token IBAT come una tra le migliori criptovalute del metaverso, forte di una crescita del 700% durante la quotazione.

Oggi Battle Infinity ha dato il via alla fase di staking. Ecco una fantastica occasione per gli investitori, che possono puntare a ottenere i premi previsti dallo staking di IBAT. Per essere sempre aggiornati su Battle Infinity, basta iscriversi al canale Telegram ufficiale, o seguire la pagina Twitter

Vai a Battle Infinity

Il tuo capitale è a rischio 

7. Hedera Hashgraph (HBAR) – Secondo UCL una delle crypto più ecosostenibili 

Secondo l’UCL (Center for Blockchain Technologies), Hedera Hashgraph è la “crypto più verde” tra le monete proof of stake con 0,020 Watt/ora per transazione (Wh/tx).

Hedera, a differenza delle altre cytpo – anche quelle ecosostenibili – fa uso di una tecnologia di contabilità distribuita (DLT) chiamata Hashgraph che migliora le criptovalute basate su blockchain in aree come scalabilità, efficienza velocità e costi di transazione.

Hedera Hashgraph: l'alternativa ecologica alla Blockchain

Per diventare “carbon negative” Hedera acquista spesso crediti certificati “green-e climate” misurati in tonnellate rispetto ad una quantità che compensa tutte le operazioni di rete.

Sul blog dell’azienda questa è la dichiarazione d’intenti: 

“Hedera ha adottato la sostenibilità ambientale come valore fondamentale ed è ufficialmente impegnata in operazioni di rete carbon-negative acquistando compensazioni di carbonio trimestralmente, con importi determinati dal fornitore di valutazione di terze parti Terrapass”.

Oltre a essere la rete crittografica più ecologica, è una crypto sottovalutata: il suo token nativo HBAR è attualmente valutato l’87% in meno rispetto al suo massimo storico, quindi potrebbe essere una buona opportunità di acquisto.

Investi in HBAR 

Il tuo capitale è a rischio. Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela per il consumatore. I profitti potrebbero essere tassati.

8. Algorand (ALGO) – In collaborazione con ClimateTrade

Molte criptovalute sono state segnalate come dannose per l’ambiente. Ci sono però crypto che operano proprio per migliorare l’impatto sull’ambiente.

Una di queste è Algorand, che nel 2021 ha collaborato attivamente con ClimateTrade, ente che aiuta le aziende a diventare carbon negative attraverso servizi di compensazione delle emissioni. Ad oggi sono state aiutate oltre 500 aziende a compensare oltre tre milioni di tonnellate di carbonio.

Algorand (ALGO) – Blockchain Carbon-Negative ampiamente ecosostenibile

In tal senso,  Elon Musk nel 2021 ha deciso di sospendere l’uso di Bitcoin per l’acquisto di veicoli Tesla, a causa del “crescente uso di combustibili fossili, incluso il carbone” per l’estrazione di Bitcoin.

In risposta alle comprensibili preoccupazioni di Musk, Silvio Micali, il fondatore di Algorand ha twittato:

Algorand ha utilizzato un “oracolo della sostenibilità” per autenticare la propria impronta di carbonio sulla blockchain per ogni epoca (un periodo di tempo specifico sulla blockchain). 

Per mantenere il suo protocollo in esecuzione carbon-negative, la Algorand Foundation si è impegnata a bloccare una pari quantità di credito di carbonio come ASA (Algorand Standard Asset) in una tesoreria verde.

ALGO- Grafico andamento giornaliero

In seguito a questa partnership, Algorand ha annunciato di essere completamente carbon neutral. La Algorand Foundation è un’organizzazione no-profit impegnata nell’energia pulita, affrontando i cambiamenti climatici ed essendo la blockchain più verde.

Investi in ALGO

Il tuo capitale è a rischio. Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela per il consumatore. I profitti potrebbero essere tassati.

9. Tezos (XTZ) – Precursore delle blockchain Proof of Stake

Tezos è stata una delle prime blockchain proof of stake. Fondata nel 2018, nel corso degli anni è stata considerata tra le crypto più ecosostenibili e nel tempo ha aumentato la sua efficienza energetica. 

Il suo punto di forza consiste nel – non solo essere rete di criptovaluta ecosostenibile – ma  anche perché autoaggiornabile senza aver bisogno di hard fork.

Senza dover biforcare la sua blockchain, le modifiche e gli aggiornamenti di XTZ, infatti, hanno un costo e una produzione di energia inferiori. 

XTZ - Andamento quotidiano della crypto ecosostenibile precursore delle blockchain PoS

Il fabbisogno di elettricità di Tezos per transazione era inferiore del 30% nel 2021 rispetto al 2020. Il suo token nativo XTZ è stato influenzato dal mercato ribassista del 2022 più di altre altcoin, tuttavia, scendendo al di sotto dei minimi del 2021, XTZ è stata una tra le criptovalute più volatili su cui investire.

In termini di NFT, Tezos si è affermato come una piattaforma NFT più ecologica rispetto a Ethereum

Investi in TEZOS

Il tuo capitale è a rischio. Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela per il consumatore. I profitti potrebbero essere tassati.

10. Solana (SOL) – 99% di energia in meno rispetto a Ethereum

Solana è un progetto crypto ecosostenibile caratterizzato da velocità ed efficienza eccezionali. La sua rete blockchain ha funzionalità per gli smart contract e offre una piattaforma che ospita le creazioni degli sviluppatori di dApp, presentandosi come una delle reti di riferimento per i progetti DeFi e NFT.

Abbiamo parlato di ecosostenibilità a proposito di Solana. ed ecco la prova: una transazione sulla rete Solana equivale a una spesa di soli 2.707 joule, circa il 99% in meno rispetto a una transazione Ethereum. 

Solana, uan delle Blockchain più ecosostenibili: un esempio d'usoSolana è sicuramente da considerare come una  delle criptovalute con il maggiore rialzo del 2022, anche grazie al suo approccio eco-friendly e sostenibile. Per verificare le transazioni, la rete utilizza un algoritmo “Proof-of-History” che permette a Solana di gestire circa 65.000 TPS, ognuno dei quali costa una frazione di un centesimo.

Andamento quotidiano SOL - il grafico

In favore dell’ecosostenibilità aggiungiamo che Fondazione Solana ha reso la rete carbon neutral nel 2021 e sovente pubblica i “Riepiloghi dell’analisi dell’impronta climatica”. Tutto ciò a dimostrazione della sua grandissima attenzione all’ecosostenibilità. 

Investi in SOL

Il tuo capitale è a rischio. Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela per il consumatore. I profitti potrebbero essere tassati.

11. Nano (XNO) – Alternativa ecosostenibile al Bitcoin

Nano offre un sistema di pagamento peer-to-peer per inviare e ricevere criptovalute in modo rapido e decentralizzato. Il progetto utilizza un protocollo simile al Proof of Stake (PoS)  ma consente ai titolari di XNO di votare su chi convalidare le transazioni on-chain.

Nano; la sostenibilità della crypto rispetto a BitcoinSi può dire l’alterativa ecologica di Bitcoin perché, differenza di quest’ultimo, utilizza una struttura dati a reticolo di blocchi, riducendo così il dispendio energetico. La conseguenza è che gli utenti della rete non devono scaricare l’intera mole di informazioni, rendendo Nano un’alternativa più ecologica a Bitcoin. 

Andamento Nano (XNO) quotidiano - grafico

La piattaforma offre inoltre transazioni quasi istantanee e può gestire circa 1.000 TPS. Grazie alla sua efficienza e al meccanismo di consenso sul risparmio energetico, Nano è emerso come uno dei migliori progetti per criptovalute green per gli investitori che desiderano effettuare trasferimenti rapidi e a basso costo.

12. Polkadot (DOT) – La criptovaluta con la più bassa impronta di carbonio

Nel comparto criptovalutario Polkadot è la moneta ecosostenibile che ha avuto il consumo totale di elettricità più basso se misurato in KWh/anno.

Come si vede dalla tabella qui sotto, il rapporto del Crypto Carbon Ratings Institute (CCRI) ha dimostrato che Polkadot è la criptovaluta con la più bassa impronta di carbonio, inferiore anche a Cardano, Solana, Tezos, Avalanche e Algorand,

Polkadot è la crypto con minore impronta di carbonio

Dallo specchietto si vede inoltre che Solana ha avuto il consumo di elettricità più basso per transazione, in Wh/Tx, mentre Cardano il minore impatto di elettricità per nodo in kwt/anno). Polkadot è stata inoltre la blockchain su cui nel 2021 un’organizzazione no-profit legata alle Nazioni Unite – l’iniziativa DigitalArt4Climate – ha deciso di costruire un progetto NFT.

Andamento Polkadot Quotidiano - grafico

Per quanto riguarda infatto gli NFT, essi sono nel banco degli accusati come le cryptovalute in quanto a impatto ambientale. Gli NFT Polkadot, invece, “bruciano solo 0,05 grammi di anidride carbonica, equivalente a respirare per quattro secondi”, secondo Unique Network, la prima chain NFT costruito su Polkadot e Kusama.

Investi in POL

Il tuo capitale è a rischio. Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela per il consumatore. I profitti potrebbero essere tassati.

13. Cardano (ADA) – Insieme a Veritree nella campagna di riforestazione

Cardano è una blockchain storica Proof of Stake. Lanciata alla fine del 2017, secondo dati a disposizione, rispetto a Bitcoin è 37.500 volte più efficiente dal punto di vista energetico.

Oggi Cardano è una delle criptovalute più grandi per capitalizzazione di mercato. Ha una capitalizzazione di mercato di oltre $15 miliardi, che la pone tra le prime 10 monete su CoinMarketCap. Anche se ultima della nostra top ten, ha un livello di ecosostenibilità e basso impatto di tutto rispetto.

Cardano: cyrpo ecosostenibile che ha collaborato con Veritree per la riforestazione

Anche Cardano ha alle spalle una Fondazione, con obiettivi commerciali vicini a politiche molto progressiste, che contemplano, tra le altre cose, il tentativo di mitigare il cambiamento climatico, gli ID digitali e l’assistenza alle popolazioni che hanno difficolta ad accedere ai servizi bancari.

Andamento Cardano (ADA) Quotidiano - grafico

In collaborazione con Veritree, Cardano ha contribuito a piantare un milione di alberi in una campagna di riforestazione. Infine, il team di sviluppo di Cardano si è anche posto l’obiettivo di rendere l’Africa un paese leader nell’adozione di strumenti e tecnologie Web3.0.

Investi in ADA

Il tuo capitale è a rischio. Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela per il consumatore. I profitti potrebbero essere tassati.

Cosa rende una criptovaluta davvero ecocompatibile?

Come abbiamo visto, molte criptovalute, Bitcoin in primo piano, sono state segnalate come poco sostenibili per l’ambiente che ci circonda, data l’incredibile quantità di potenza ed energia di cui hanno bisogno per operare e per elaborare le transazioni. 

Abbiamo anche visto che alcune crypto operano effettivamente nel rispetto dell’ambiente, con programmi e proposte non solo attenti ai consumi, ma che svolgono anche un ruolo attivo nell’allentare la crisi climatica, come C+Charge o IMPT.io.

Vediamo alcune caratteristiche che rendono davvero ecosostenibili asset si per sé impattanti sul consumo come le criptovalute:

  1. Le partnership nell’industria, come il lavoro di IMPT.io con più di 10.000 brand di risonanza mondale, e in questo appunto IMPT è al primo post
  2. L’elettricità che consuma ogni nodo blockchain all’anno, e tra le crypto ecosostenibili Cardano è migliore degli altri protocolli
  3. Il consumo totale annuo di elettricità di tutti i nodi, e qui Polkadot è il protocollo migliore
  4. Il calcolo di watt/ora per transazione, di cui Hedera Hashgraph e Solana hanno il valore più basso
  5. Se il token viene eseguito su una blockchain PoS, come IBAT, TAMA e XTZ

Oltre a questi punti più accademici, molti progetti crittografici e le loro fondazioni sono stati coinvolti nella lotta al cambiamento climatico e alla deforestazione, come IMPT.io e Cardano.

Conclusione

In questa guida pratica abbiamo visto le migliori criptovalute ecosostenibili oggi in base a diverse caratteristiche. Abbiamo approfondito i progetti green di quest’anno con maggiori prospettive, esaminando come e perché possono fare la differenza per l’ambiente che ci circonda. Abbiamo visto inoltre perché le crypto ecosostenibili hanno un potenziale così alto e così carico di obiettivi futuri, da renderle le perfette candidate della nostra strategia d’investimento. 

Abbiamo inoltre individuato una piattaforma leader del mercato, eToro, per investire nella tua crypto ecosostenibile in modo veloce e sicuro. Inoltre eToro ti permette di minimizzare il rischio degli investimenti grazie al Copy Trading e agli SmartPortfolios messi a tua disposizione.

Ti ricordiamo infine che investire in criptovalute ecosostenibili sembra essere uno dei maggiori trend del futuro, vista l’importanza e l’urgenza del cambiamento climatico e di temi legati all’energia sostenibile e circolare.  Per questi motivi riteniamo che investire in crypto ecosostenibili possa rivelarsi una buona strategia d’investimento.

C+Charge - la crypto più ecosostenibile per il 2023

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Domande e risposte

Cosa si intende per criptovalute ecosostenibili?

Per criptovalute ecosostenibili si intendono quei token nativi di protocolli crittografici che prestano attenzione al consumo di energia e all’impronta di carbonio nell’atmosfera. Esse fanno parte di un progetto più corale di minore impatto ambientale, e per questo sono molto popolari per utenti e investitori.

Quali sono le criptovalute ecosostenibili?

In questa guida ti abbiamo indicato 13 tra le criptovalute ecosostenibili più interessanti in questo momento. La nostra prima scelta è verso il protocollo IMPT, un progetto emergente ma secondo le previsioni altamente redditizio, che punta a migliorare l’intero ecosistema decentralizzando e diminuendo l’impronta di carbonio delle società partner.

Come investire in criptovalute ecosostenibili?

Investire in criptovalute ecosostenibili è semplicissimo: puoi aprire un conto con il broker regolamentato dalla CySec come eToro e cercare la crytpo eco-friendly di tuo interesse. Se invece desideri investire in progetti emergenti e ad alto potenziale come C+Charge, puoi aprire un portafoglio crypto come MetaMask, o un altro portafoglio e contiene ETH o USDT, collegarti al sito di prevendita C+Charge e seguire le istruzioni per completare l’acquisto di CCHG.