16 nov 2021 · 3 min read

I trader con eccessiva leva finanziaria sono stati eliminati

Leva finanziaria
Fonte: AdobeStock/Quality Stock Arts

Il mercato crypto oggi ha visto forti vendite in un evento di deleveraging, in seguito alla firma di una nuova legge sull'infrastruttura, che prende di mira gli utenti di criptovalute negli Stati Uniti, oltre al fatto che Twitter al momento non sta cercando di acquistare bitcoin (BTC).

Alle 13:00 UTC, bitcoin è sceso dell'8% nelle ultime 24 ore e del 10% negli ultimi 7 giorni, attualmente scambiato a 60,652 USD. Allo stesso tempo, ethereum (ETH) è sceso di poco più del 10% nelle ultime 24 ore e dell'11% negli ultimi 7 giorni ed è stato scambiato a 4.267 USD.

Grafico dei prezzi di bitcoin a 90 giorni:

bitcoin
Fonte: CoinGecko

__

Grafico dei prezzi di ethereum a 90 giorni:

ethereum
Fonte: CoinGecko

Trader con eccessiva leva finanziaria eliminati

Insieme alla svendita del mercato sono arrivate le liquidazioni delle posizioni di trading di derivati crypto con leva finanziaria. Secondo i dati di Coinglass, nelle ultime quattro ore al momento della stampa sono stati liquidati 296 milioni di dollari nell'intero mercato crypto, di cui circa 135 milioni registrati solo su Binance. Nelle ultime 24 ore, secondo i dati di Bybt.com, sono stati liquidati quasi 900 milioni di dollari in posizioni di trading.

Guardando in particolare bitcoin, nelle ultime quattro ore sono stati liquidati 86,4 milioni di dollari negli exchange, con Binance che ha registrato ancora una volta il maggior numero di liquidazioni tra gli exchange.

Gli elevati livelli di liquidazioni in questo lasso di tempo hanno seguito le liquidazioni ancora più elevate osservate durante la notte, poiché il prezzo di bitcoin è sceso per la prima volta al di sotto di 63.000 USD intorno a mezzanotte, ora UTC. Fino alle 4:00 UTC, 391 milioni di USD in posizioni con leva finanziaria erano stati liquidati nel settore crypto.

"ristrutturazione della leva finanziaria"

Nel frattempo, alcuni osservatori hanno attribuito l'ultimo calo dei prezzi al controverso disegno di legge sulle infrastrutture, che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato lunedì. Il disegno di legge contiene disposizioni che potrebbero rendere più difficile rimanere anonimi come utenti di criptovalute, aumentando potenzialmente anche l'onere fiscale per gli utenti crypto.

Inoltre, la vendita di oggi segue anche un rapporto del Wall Street Journal in cui il Chief Financial Officer (CFO) di Twitter, Ned Segal, ha affermato che mettere bitcoin nel bilancio della società "non ha senso in questo momento".

"Dovremmo cambiare la nostra politica di investimento e scegliere di possedere attività più volatili", ha affermato Segal, pur osservando che la società preferisce ancora detenere asset meno volatili nel proprio bilancio.

I nuovi commenti di Segal di Twitter sono un po' una delusione per i fan di BTC, visti i precedenti commenti del CFO, secondo cui la società ha "pensato molto in anticipo" a mettere BTC nel suo bilancio.

Altri commentatori online, tuttavia, sostengono che il calo non aveva nulla a che fare con l'atto né con Twitter, ma piuttosto che si trattava di una correzione prevista.

Commentando il calo dei prezzi odierno, Mikkel Morch, direttore esecutivo e gestione del rischio presso l'hedge fund di asset digitali ARK36, ha definito l'evento "una ristrutturazione della leva finanziaria" che sarà vantaggiosa a lungo termine.

“Al momento, la struttura complessiva del mercato rialzista rimane in gran parte intatta. In effetti, un improvviso calo dei prezzi si traduce in uno shakeout della leva finanziaria che contribuisce a un mercato più salubre e  impostato per continuare il trend rialzista a medio termine".

In una nota simile, Martha Reyes, Head of Research presso il digital asset prime brokerage and exchange BEQUANT, ha affermato che un sell-off è naturale dato che bitcoin negli ultimi due mesi è cresciuto del 50%.

Reyes ha detto che "quel rally si è sovraesposto sulla stampa dell'IPC [Indice dei prezzi al consumo] più alto del previsto negli Stati Uniti e ora siamo in una fase di rivalutazione", osservando che i problemi di inflazione e la caccia al rendimento probabilmente spingeranno bitcoin al rialzo prima della fine dell'anno.

“Nel quarto trimestre le aziende trasferiranno una parte maggiore dei loro costi ai consumatori in un contesto di forte domanda. La caccia al rendimento continuerà senza sosta e quindi vediamo un buon supporto per BTC a 60k", ha affermato il ricercatore di BEQUANT.

____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

 

Per saperne di più:
- US infra and Jobs Act: l'universo crypto continua la lotta
- Crypto Can't be Stopped, but Must be Regulated, Indian Lawmakers Conclude
- Chiusura settimanale da record per Bitcoin
- Bitcoin e criptovalute nel 2022: aspettative e previsioni
- Bitcoin sale mentre la cartamoneta tocca il minimo storico
- Bitcoin Rally Healthy, Less Leverage Than in the Past, Say On-Chain Analysts