13 ott 2021 · 3 min read

Gli USA diventano il più grande hub di mining di Bitcoin

 

mining
Fonte: AdobeStock/alexlmx

I ricercatori dell'Università di Cambridge hanno scoperto che a seguito della repressione cinese sul mining di Bitcoin (BTC) all'inizio di quest'anno, gli Stati Uniti sono diventati ufficialmente il più grande hub di mining di Bitcoin, seguiti da Kazakistan e Russia.

Michel Rauchs, Digital Assets Lead presso il Cambridge Center for Alternative Finance (CCAF), ha scritto in un post sul blog, pubblicato oggi, sul sito web dell'Università di Cambridge, che con una quota globale di hashrate (o potenza computazionale della rete) del 35,4% alla fine di agosto, gli Stati Uniti ospitano attualmente la più grande quota di hash power di Bitcoin al mondo. Tuttavia, hanno sottolineato che "ogni modello è una rappresentazione incompleta della realtà che si basa su ipotesi specifiche, alcune delle quali potrebbero essere discutibili".

In entrambi i casi, la scoperta si basa sui dati del Bitcoin Electricity Consumption Index dell'università, che mostra anche come altri paesi, tra cui Kazakistan, Russia, Irlanda e Canada, abbiano fatto crescere le rispettive azioni a spese della Cina.

Bitcoin
Fonte: Cambridge Bitcoin Electricity Consumption Index

Gli effetti del divieto cinese sul mining 

L'autore ha affermato che i dati aggiornati confermano la traiettoria del precedente aggiornamento (alla fine di aprile), che mostrava che Stati Uniti, Kazakistan e Russia stavano già guadagnando quote di mercato prima della repressione in Cina.

"L'effetto immediato del divieto imposto dal governo sul mining di criptovalute in Cina è stato un calo del 38% dell'hashrate della rete globale nel giugno 2021, che corrisponde all'incirca alla quota di hashrate della Cina prima del giro di vite, suggerendo che i miner cinesi hanno cessato le operazioni contemporaneamente", ha detto il post.

Inoltre ha aggiunto che le "operazioni di mining dichiarate" in Cina sono effettivamente a zero ora, scendendo da un massimo del 75,53% del totale mondiale del mining di Bitcoin a settembre 2019.

La quarta quota di hashrate più grande è il Canada (9,55%), seguito da Irlanda (4,68%), Malesia (4,59%), Germania (4,48%), Iran (3,11%) e Norvegia (0,58%).  Questi sono poi seguiti da "una lunga fila di paesi", ha affermato Rauchs, aggiungendo che l'effetto del divieto della Cina è "una maggiore distribuzione geografica dell'hashrate in tutto il mondo".

Tuttavia, Rauchs ha osservato che la ragione più probabile riguardo la presenza di Germania e Irlanda nell'elenco è che alcuni miner potrebbero utilizzare reti private virtuali (VPN) o server proxy, dato che "ci sono poche o nessuna prova" di qualsiasi operazioni di mining lì.

VPN e server proxy sono strumenti che possono essere utilizzati per instradare il traffico attraverso altri paesi, nascondendo efficacemente la posizione reale di un miner. L'articolo non dice, tuttavia, se alcuni dei miner che utilizzano server in altri paesi potrebbero in realtà avere sede in Cina.

Oltre ai principali paesi per il mining di Bitcoin elencati nel post del blog, i dati del Bitcoin Electricity Consumption Index sono stati utilizzati anche per generare una mappa di mining Bitcoin aggiornata che dettaglia la quota di hashrate di Bitcoin in tutti i paesi del mondo.

Bitcoin
I colori scuri indicano una quota maggiore dell'hashrate bitcoin. Fonte: Indice del consumo di elettricità di Cambridge Bitcoin

____

 

Seguici sui nostri canali social:

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN
 

Per saperne di più:
- L'hashrate globale di Bitcoin in Cina era in calo prima della repressione
- China Goes After Camouflaged Crypto Miners Ahead of Winter Season

- BTC :Migrazione, sfide e previsioni del mining di post-repressione

- China Ready to Get Tough with Crypto Crackdown Enforcement

- Il mining di Bitcoin è possibile anche da casa?
- Il piano di Biden rifarebbe il sistema elettrico degli USA