Worldcoin cresce del 190% grazie all’Intelligenza Artificiale di Sora per i video

Aniello Raul Barone
| 3 min read

Il progetto di criptovaluta biometrica Worldcoin (WLD), co-fondato dal CEO di OpenAi Sam Altman, ha registrato una notevole impennata del 190% in seguito all’annuncio di OpenAI del lancio di Sora, il modello AI di creazione video a partire da un testo.

Secondo i dati di CoinMarketCap aggiornati al momento della stesura dell’articolo, il token WLD di Worldcoin è scambiato a 7,39 dollari, segnando un incredibile aumento del 191,37% rispetto ai 2,5 dollari di una settimana fa.

Con il prezzo attuale, il market cap di Worldcoin si avvicina ai 900 milioni di dollari.

Il 18 febbraio, l’azienda ha anche annunciato sui social media che gli utenti attivi giornalieri di World App hanno superato il milione, stabilendo un nuovo record per il progetto.

La piattaforma di analisi blockchain Spot On Chain ha sottolineato che Alameda Research detiene 25 milioni di token WLD, circa il 19% dell’offerta in circolazione.

Secondo quanto dichiarato da Spot on Chain:

“Hanno ricevuto questi WLD da Worldcoin il 15 agosto 2023, quando il prezzo era di soli 1,78 dollari (~44,4 milioni di dollari) e hanno lasciato i token intatti”.

Il progetto Worldcoin solleva problemi di privacy


Worldcoin è nato come progetto di identità digitale che utilizza la tecnologia blockchain per verificare l’identità degli utenti in modo sicuro.

L’iniziativa, fondata da Sam Altman, Max Novendstern e Alex Blania, ricompensa con il suo token nativo WLD gli individui che partecipano alle scansioni dell’iride.

L’elemento distintivo del progetto, gli “Orbs“, sono dispositivi progettati per effettuare queste scansioni dell’iride. Pur essendo innovativi, hanno sollevato preoccupazioni sulla privacy tra le autorità di regolamentazione e il pubblico.

Con l’obiettivo di sostenere il Reddito di Base Universale (UBI), Worldcoin propone un nuovo modello di distribuzione della ricchezza tramite criptovalute.

Nel novembre 2023 è stato annunciato che Sam Altman avrebbe lasciato OpenAI, il creatore degli strumenti di intelligenza artificiale generativa ChatGPT e DALL-E. È stato bruscamente rimosso dalla sua posizione a causa della sua presunta mancanza di sincerità nella comunicazione.

Il prezzo di Worldcoin ne ha inizialmente risentito e ha subito un calo, salvo poi riprendersi quando Altman è rimasto a bordo del progetto. Nel giro di due settimane dal suo allontanamento, infatti, Altman è tornato in OpenAI con importanti cambiamenti nel consiglio di amministrazione della società.

Sora: Il modello Text-to-Video di OpenAI


Il 15 febbraio OpenAI ha pubblicato la pagina web del suo ultimo modello AI text-to-video, Sora. La società ha dichiarato:

“Sora è in grado di creare video della durata massima di 60 secondi con scene altamente dettagliate, movimenti complessi della telecamera e personaggi multipli con emozioni vibranti”.

La pagina includeva numerosi video di vari temi e stili, al fine di dimostrare alcune delle più avanzate tecnologie di generazione di video. Altman ha dichiarato che in questa fase lo strumento sarà aperto a “un numero limitato di creatori”.

Scotty the AI: il token meme che fonde casi d’uso e intelligenza artificiale


Worldcoin (WLD) non è l’unica criptovaluta AI a riscuotere l’interesse degli investitori. Uno dei progetti più interessanti, emersi di recente sul mercato, è quello di Scotty the AI (SCOTTY) una nuova piattaforma che sfrutta l’intelligenza artificiale per incrementare la sicurezza nello spazio crypto e facilitare le transazioni tra i propri utenti.

Il personaggio simbolo della piattaforma, il terrier scozzese Scotty, incarna la figura del guardiano che vigila sullo spazio crypto, utilizzando gli avanzati algortmi dell’AI per identificare le potenziali minacce a cui gli utenti potrebbero inavvertitamente esporsi.

L’ecosistema di Scotty the AI sarà basato su tre pilastri principali:

  • Scotty Chat: uno spazio virtuale dove gli utenti potranno partecipare a discussioni sulle criptovalute, scambiandosi idee ed esperienze, e accedere a informazioni di mercato.
  • Scotty Swap: la piattaforma integrerà il proprio exchange basato sulla tecnologia AI, al fine di ottimizzare gli scambi e assicurare transazioni di token rapide e sicure.
  • Scotty Staking: sebbene nasca come token meme, la criptovaluta nativa della piattaforma, SCOTTY, supporta lo staking. Di conseguenza, oltre alle possibilità di guadagno puramente speculative, il token SCOTTY garantirà anche un reddito passivo che favorirà sia la crescita della criptovaluta sia l’impegno a lungo termine degli investitori.

La prevendita di Scotty the AI ha già raccolto più di 480.000 dollari. Al momento si trova nella quarta fase e i token SCOTTY sono disponibili al prezzo unitario di 0,0053 dollari; tra poco più di dieci giorni, però, la prevendita entrerà nella quinta fase e il prezzo del token subirà un leggero aumento.

Se siete interessati a questo nuovo progetto di criptovaluta AI, quindi, fareste bene ad affrettarvi in modo prendere posizione come early adopters e assicurarvi un vantaggioso bonus di guadagno.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche: