27 ott 2021 · 5 min read

Il futuro è DAO: come si stanno evolvendo le comunità online

comunità online, DAO
Fonte: Adobe/Cagkan

Michael O'Rourke è il co-fondatore e CEO di Pocket Network, un ecosistema di dati blockchain per applicazioni Web 3.0.
_____

Le comunità online svolgono un ruolo importante nel modo in cui rimaniamo in contatto. Di conseguenza c'è una maggiore dipendenza dai gruppi online. Tanto che il 76% degli utenti di Internet ha preso parte a una comunità online nel 2019, secondo il Global Web Index. Le comunità online sono uno dei modi più efficaci per gli individui di connettersi tra loro su questioni che significano molto per loro. Che sia per imparare qualcosa di nuovo con cui impegnarsi, un interesse con cui qualcuno ha familiarità, o per trovare conforto tra coloro che hanno esperienze simili, le comunità online sono un modo per noi di connetterci.

Durante la pandemia COVID-19, l'importanza delle comunità online ha dimostrato il suo vero significato. Grazie alla loro accessibilità e conseguente popolarità, i gruppi online sono diventati il luogo di riferimento per la quantità di contenuto generato dagli utenti e condiviso online, che si tratti di foto, recensioni o video. Mentre internet continua ad evolversi ci stiamo allontanando dalle relazioni che si concentrano sul 'uno a molti' ad uno stile di comunità più pubblicitario e più inclusivo. Le comunità online rimarranno parte integrante della nostra vita quotidiana. 

Tuttavia è in atto un cambiamento e la natura delle comunità online si sta evolvendo. Mentre l'era precedente era dominata da una relazione tra utente, cliente e creatore, ora vediamo che le comunità online vengono portate al livello successivo.

Finanza senza attrito

Il 2020 è stato l'anno della creazione di comunità online. È stato anche l'anno in cui la finanza decentralizzata (DeFi) è stata spinta ulteriormente nel mainstream mentre la gente guardava ad altre misure per guadagnare soldi attraverso il mining di liquidità. Con crypto e DeFi che rappresentano gruppi online a sé stanti, sono questi settori che stanno portando le comunità online ad un altro livello.

E mentre ci muoviamo in questa nuova arena della costruzione di comunità online, non si tratta più di una semplice condivisione di informazioni da cui le aziende possono trarre profitto. L'economia della proprietà - un ecosistema che favorisce chi ha una proprietà o una partecipazione finanziaria in qualcosa - sta prendendo forma.

Unire cripto e DeFi a questo ecosistema è un adattamento naturale, dato che è il motore più importante che guida il modo di valorizzare la digitalizzazione e abilitare la sua finanza senza attrito. Così facendo, si ottengono nuovi approcci alle comunità del mondo reale, dove possono usare strumenti digitali per creare, catturare e scambiare valore in modo più efficace.

Anche se il concetto di un'economia di proprietà non è nuovo, è stato portato alla ribalta con l'emergere di blockchain e l'aumento dell'interesse per le crypto negli ultimi anni. E con le criptovalute che raggiungono i massimi di tutti i tempi, stiamo vedendo una maggiore considerazione per l'emergere di organizzazioni autonome decentralizzate (DAO), che offrono nuove opportunità di incentivo e proprietà ai loro utenti.

Web 3.0, DAO ed economia della proprietà creativa

Con il Web 1.0 le aziende creavano contenuti e guadagnavano soldi. Secondo Tim Berners-Lee, l'inventore del World Wide Web, il Web 1.0 era un "web di sola lettura", cioè permetteva di cercare informazioni e leggerle. Il Web 2.0 - che in gran parte rimane oggi - vede la gente che crea contenuti, ma le aziende che guadagnano.

Dal Web 1.0, il modo in cui vediamo le cose su internet e interagiamo tra di noi sta cambiando. Tanto che i creatori si stanno riprendendo la proprietà di ciò che producono. Conosciuta come l'economia del creatore, è questo che sta sconvolgendo le strutture tradizionali, che sta vedendo gli individui richiedere più controllo su ciò che creano in modo che siano i creatori stessi a ottenere il maggior valore piuttosto che le aziende. L'economia dei creatori è ampiamente vista con l'emergere del Web 3.0, che sta spingendo a cambiare ulteriormente queste dinamiche. È questo terzo sviluppo che rappresenta un'idea innovativa di rimodellare le strutture organizzative e gli incentivi. I DAO e l'economia della proprietà rientrano nella categoria del Web 3.0 e sono il modo in cui i pionieri del Web 3.0, come Vitalik Buterin di Ethereum (ETH), prevedono di organizzarsi.

I DAO, comunità online che governano il capitale per raggiungere obiettivi comuni, sono apparsi per la prima volta nel 2016 con The DAO, lanciato sulla blockchain di Ethereum. Tuttavia, dopo aver raccolto 150 milioni di dollari di ETH in una vendita di token, il progetto finanziato in crowdfunding è stato violato, perdendo 50 milioni di dollari nel processo.

Pur essendo ancora nelle prime fasi di sviluppo, le DAO hanno fatto molta strada da allora e si sono adattate e riemerse con strumenti avanzati e metodologie di collaborazione per l'ipercollaborazione tra gruppi. Allineando gli incentivi a lungo termine di DAO indipendenti che beneficiano reciprocamente attraverso i meccanismi forniti da blockchain e DeFi, le organizzazioni possono operare in modo tale da beneficiare tutti. Una marea crescente solleva davvero tutte le navi.

Un esempio di questo tipo di collaborazione "DAO2DAO" è stato il recente "Token Swap" tra Pocket Network DAO e Fuse Network DAO. Quando Pocket riceve FUSE allinea gli incentivi a lungo termine del suo DAO attraverso la diversificazione della tesoreria, che permette di sfruttare sovvenzioni e meccanismi DeFi con questo token, oltre ad una capacità aggiuntiva per sostenere i progetti Fuse oltre a fornire il loro servizio. A sua volta, il fatto che Fuse ottenga POKT le permette di sovvenzionare l'uso della larghezza di banda dei loro ecosistemi di dapps (applicazioni decentralizzate) sulla rete, permettendo loro di crescere più velocemente pur mantenendo la loro sicurezza.

Web 3.0, l'economia della proprietà, DAO, blockchain e crypto non avrebbero potuto unirsi in un momento più opportuno. Poiché vediamo un cambiamento in atto in cui i creatori di contenuti sono desiderosi di creare e guadagnare dalle loro creazioni, i DAO saranno la via da seguire per aiutare a raggiungere questo obiettivo. C'è ancora molto da fare, ma le future comunità online saranno costruite pensando all'utente/contribuente/proprietario, dando loro il controllo su ciò che creano.
_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Scopri di più:
- Puoi fidarti della Big Tech centralizzata?
- Come si misura la decentralizzazione nelle criptovalute?

- How Wu-Tang Clan's USD 4M Album Reflects Crypto Ethos
- Ecco come le DAO stanno assumendo un ruolo maggiore nel settori DeFi e NFT

- BitDAO, supportato da Bybit: round di finanziamento
- L'universo crypto evidenzia i difetti nel sistema di Facebook