06 lug 2022 · 2 min read

I protocolli DeFi "non hanno bisogno di essere salvati"

DeFi
Robert Leshner. Fonte: uno screenshot del video, Fortune Magazine / YouTube

 

Il fondatore del protocollo DeFi Compound (COMP), Robert Leshner, ha affermato che i protocolli di finanza decentralizzata (DeFi) "non hanno bisogno di essere salvati" e sono stati "progettati specificamente per evitare questo ".

Discutendo dei problemi attualmente affrontati dai prestatori di criptovalute centralizzati come Celsius (CEL), Voyager Digital e BlockFi in un recente episodio di Unchained Podcast, Leshner ha affermato che le società sono tutte nei guai a causa del modo in cui vengono gestite.

"Sono gestiti in base ai capricci di persone che non sono ottimi manager e non sfruttano nessuno dei nuovi vantaggi tecnologici intrinseci delle crypto per gestire le loro attività", ha affermato Leshner.

Ha aggiunto che i prestatori di criptovalute funzionano più o meno allo stesso modo in cui operavano le banche prima della crisi finanziaria del 2008 che ha dato vita a Bitcoin (BTC) e all'intero ecosistema crypto.

"Stanno gestendo le loro attività nello stesso identico modo in cui Wall Street gestiva se stessa nel 2007", ha affermato il fondatore di Compound.

Per Leshner, "è incredibilmente triste vedere le persone ripetere esattamente gli stessi errori quando gli strumenti per evitarli sono proprio lì davanti a loro ". Ha aggiunto che spera che il settore possa imparare dall'esperienza e capire "perché abbiamo protocolli DeFi e non un'azienda con un piano".

Leshner ha detto che,

“Ecco perché ci piacciono i protocolli DeFi: sono trasparenti, autonomi e non si basano sui capricci di un manager incompetente. Funzionano da soli sulla base di un codice open source e puoi vedere esattamente come funziona e fa quello che dice. "

Per quanto riguarda le pratiche commerciali dei prestatori di criptovalute, ha affermato che tutte "quelle sciocchezze" avrebbero potuto essere evitate con la DeFi.

Leshner ha ribadito ancora una volta il suo punto di vista durante una discussione sul CEO di FTX Sam Bankman-Fried e sulla linea di credito che la controllante di FTX Alemeda Research ha offerto a Voyager a condizione che il prestatore di criptovalute continui a onorare i prelievi dei clienti.

Protocolli DeFi " non hanno alcuna capacità di fermare i prelievi"

Sottolineando la differenza tra i protocolli "pura DeFi" come MakerDAO (MKR) e Compound e i prestatori di criptovalute centralizzati, Leshner ha affermato che i protocolli DeFi "non hanno alcuna capacità di fermare i prelievi".

Questo è "codice che fa quello che dovrebbe fare", al contrario delle regole che cambiano "quando qualcuno ne ha voglia", ha detto.

____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

___

Per saperne di più:
- Voyager Digital presenta istanza ai sensi del Capitolo 11
- Questa estate potrebbero esserci altri crolli crypto
- DeFi Suffers from Too Much Centralization, What Can Be Done?
- 5 rischi sulle piattaforme di prestiti crypto centralizzate
- Come si misura la decentralizzazione nelle criptovalute?