27 lug 2021 · 6 min read

No a bitcoin come valuta legate: il fondo monetario internazionale afferma che è una "scorciatoia sconsigliabile"

No a Bitcoin come valuta legale: mentre El Salvador si prepara a rendere bitcoin (BTC) valuta legale questo settembre, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha emesso un altro avvertimento, sottolineando che questa mossa "è una scorciatoia sconsigliabile".

bitcoin FMI

Fonte: Adobe/Maksym Yemelyanov

Mentre i governi devono "fare un passo avanti" per fornire i vantaggi offerti dalla tecnologia alla base delle criptovalute, nonché per sfruttare nuove forme di denaro digitale, farlo adottando una criptovaluta reale potrebbe essere pericoloso, perché devono preservare stabilità, efficienza, uguaglianza e sostenibilità ambientale, secondo due direttori del FMI. Tuttavia, i sostenitori delle criptovalute affermano che è esattamente ciò che porta BTC.

In un post, il consigliere finanziario e direttore del dipartimento monetario e dei mercati dei capitali del FMI Tobias Adrian e il consigliere generale e direttore del dipartimento legale del FMI Rhoda Weeks-Brown, sostengono che i vantaggi delle tecnologie sottostanti le criptovalute non dovrebbero essere trascurati, poiché questi includono il potenziale per pagamenti più economici e più veloci, servizi finanziari più inclusivi, una migliore resilienza, ecc.

Tuttavia, "il tentativo di rendere le criptovalute una valuta nazionale è una scorciatoia sconsigliabile", hanno affermato. "In quanto valuta nazionale, le criptovalute, incluso Bitcoin, comportano rischi sostanziali per la stabilità macrofinanziaria, l'integrità finanziaria, la protezione dei consumatori e l'ambiente".

Nella maggior parte dei casi, i rischi e i costi superano i potenziali benefici nel rendere una criptovaluta una valuta nazionale, hanno affermato gli autori, passando a delineare le loro argomentazioni.

"Il costo più diretto dell'adozione diffusa di un criptoasset come Bitcoin è per la stabilità macroeconomica", hanno affermato. Per le famiglie e le imprese, avere beni e servizi prezzati in due valute significherebbe spendere tempo e risorse per scegliere quale denaro tenere.

Dare corso legale a una criptovaluta significa che tale criptovaluta dovrebbe essere accettata dai creditori in pagamento di obbligazioni monetarie, comprese le tasse. Per i governi, le entrate sarebbero esposte al rischio di cambio se le tasse fossero espresse in anticipo in un criptoasset mentre le spese rimanessero per lo più in fiat, o viceversa.

La politica monetaria "perderebbe mordente", poiché le banche centrali non possono fissare i tassi di interesse su una valuta estera. Per le cripto non è possibile "importare" la credibilità di un'altra politica monetaria.

Di conseguenza, i prezzi interni potrebbero diventare instabili e, anche se tutti i prezzi fossero indicati in BTC, i prezzi dei beni e dei servizi importati "fluttuerebbero in modo massiccio".

Ci sarebbe un colpo all'integrità finanziaria, sostengono gli autori. Il potenziale utilizzo di criptovalute per riciclaggio di denaro, evasione fiscale o finanziamento del terrorismo potrebbe minacciare il sistema finanziario di un paese, l'equilibrio fiscale e le relazioni con paesi esteri e banche corrispondenti.

Sebbene la Financial Action Task Force (FATF) abbia stabilito uno standard per la regolamentazione delle risorse virtuali per ridurre al minimo questi rischi, l'FMI afferma che la loro applicazione non è ancora coerente tra i paesi.

Le banche e altre istituzioni finanziarie potrebbero essere esposte alla volatilità delle criptovalute, anche se "non è chiaro se la regolamentazione prudenziale contro le esposizioni in valuta estera o attività rischiose nelle banche potrebbe essere rispettata se al bitcoin, ad esempio, venisse conferito lo status di moneta a corso legale".

È improbabile che le criptovalute diventino popolari nei paesi con inflazione e tassi di cambio stabili e istituzioni credibili, in quanto sia le famiglie che le imprese avrebbero pochi incentivi a valutare/risparmiare in criptovalute dato che sono volatili e "non correlati all'economia reale".

L'utilizzo di una valuta di riserva riconosciuta a livello mondiale, come USD o EUR, potrebbe essere più allettante anche in economie relativamente meno stabili, hanno affermato gli autori.

I problemi legali derivano dal fatto che lo status di moneta a corso legale richiede che un mezzo di pagamento sia ampiamente accessibile, ma l'accesso a Internet e la tecnologia necessaria per trasferire le criptovalute non lo sono, il che solleva preoccupazioni sull'equità e l'inclusione finanziaria.

Per quanto riguarda l'argomento secondo cui l'adozione delle criptovalute andrebbe a beneficio degli unbanked, gli autori affermano che potrebbero diventare un veicolo popolare per effettuare pagamenti, ma non per immagazzinare valore, poiché "sarebbe immediatamente scambiato in valuta reale".

Ma c'è un "ma" che può essere vantaggioso per le criptovalute e il suo uso diffuso, secondo il post: la "valuta reale" potrebbe non essere sempre prontamente disponibile; potrebbe non essere facilmente trasferibile; e altre forme di denaro possono essere vietate/limitate in alcuni paesi.

Tuttavia, secondo Adrian e Weeks-Brown, l'uso diffuso di criptovalute pregiudicherebbe la protezione dei consumatori, poiché i consumatori potrebbero perdere ricchezza a causa di volatilità, frodi, attacchi informatici o problemi tecnici nella tecnologia sottostante altrimenti robusta.

Infine, dato che BTC deve essere minato, "le implicazioni ecologiche dell'adozione di questi criptoasset come valuta nazionale potrebbero essere disastrose", hanno concluso, ribadendo preoccupazioni precedenti che sono state smentite più volte.

Il Criptoverso colpisce ancora

Il Criptoverso è stato veloce nel commentare il post, con alcuni che hanno affermato che "riassume ogni pezzo del FUD [paura, incertezza, dubbio] e disinformazione disponibile" e descrive il suo contenuto come un "eccesso di dichiarazioni normative e di parte".

In sostanza, dai commenti, sembra che il post fosse sia sbagliato che giusto: sbagliato nelle sue argomentazioni e presunzioni, che sono già state discusse e smentite numerose volte prima, e anche perché le criptovalute non hanno bisogno del sistema tradizionale, anzi. Sono creati per evitarlo. Ed è qui che il post potrebbe essere corretto: la criptovaluta è davvero un rischio per le istituzioni tradizionali, semplicemente perché il suo obiettivo, così come l'obiettivo di tutte le infrastrutture che la circondano, è sostituirle e/o offrire un'alternativa.

L'economista Daniel Sanchez ha sostenuto che "l'errore di essere in grado di controllare la "politica monetaria" sta influenzando i deficit commerciali di molti paesi".

Per lui, l'obiettivo dell'utilizzo delle criptovalute non è diventare ricchi ma effettuare transazioni liberamente, con le informazioni visibili su blockchain e disponibili a tutti - non avere il denaro della gente "sottratto per finanziare le tue guerre, invasioni e errori di politica inflazionistica della crescita".

Inoltre, Sanchez ha osservato che ci sono già soluzioni fatte o in corso di realizzazione per le argomentazioni fatte nel post. Ad esempio, sono disponibili soluzioni a costo zero e strumenti gratuiti per i servizi offerti dalle banche al dettaglio.

Quando si tratta di svalutazione, inflazione e persone che perdono ricchezza a causa di truffe, questi accadono ogni giorno con le monete fiat, hanno sottolineato molti commentatori. Sono la stampa di denaro e le costose politiche monetarie che rappresentano una minaccia per la stabilità finanziaria ed economica, hanno affermato.

Secondo un commentatore del pezzo del FMI, il paese ha usato BTC "per risolvere il problema che l'FMI avrebbe dovuto gestire".

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN   
___
Per saperne di più:
- How International Fiat Fund Hurts Cash-Strapped Countries (FYI, El Salvador)
- Demonstrators Hold Bitcoin Protest Outside El Salvador Parliament

- Unconfirmed Stablecoin Report Brings Confusion Amid Bukele’s Bitcoin Law
- El Salvador Gov’t: We’re Giving out Bitcoin – but Don’t Convert it to Fiat

- El Salvador Brings New Global Puzzle - What Is Bitcoin & How To Tax It?
- El Salvador Will Be a Serious Test for Bitcoin's Layer-2 Networks

- Technically Capable Bitcoin Has Other Mass Adoption Challenges To Solve
- Bitcoin Mass Adoption Would Benefit and Harm Current Economy

- Imagine Bitcoin as a Reserve Asset. What Then?
- A Debt-Fuelled Economic Crisis & Bitcoin: What to Expect?