. 3 min read

Previsioni Ethereum e analisi tecnica: la calma prima della tempesta per ETH?

Il mercato crypto ha registrato un calo generale del 2-3% in 24 ore, una fluttuazione contenuta ma che sta ormai diventando un trend preoccupante.

Ethereum, in calo dell’1,06% in 24 ore e del 2,5% in una settimana, è ora scambiato a circa 1.578 dollari. Dopo aver mantenuto il supporto a 1.630 dollari per parte del mese di settembre è attualmente al di sotto di questa soglia.

Il 2ᵉ asset in termini di capitalizzazione di mercato dopo Bitcoin, il cui valore ha raggiunto un picco di 1.736 dollari a fine agosto, ha subito una notevole svalutazione, pari a circa il 9,03%, posizionando la sua capitalizzazione di mercato a 190.022.011.640 dollari, con una regressione dello 0,90% in 24 ore.

Andamento del prezzo di Ethereum ETH/USD in un mese. Fonte: TradingView

Analisi degli indicatori chiave di Ethereum questa settimana


L’analisi di Ethereum rivela una situazione ribassista, caratterizzata da un calo dell’1,06% in 24 ore e del 2,5% in sette giorni, con un prezzo attuale di circa 1578 dollari.

Tendenza generale: la tendenza attuale di Ethereum appare ribassista, riflettendo un’inclinazione verso il basso.
Supporto attuale: il livello di supporto per ETH/USD è di 1.578 dollari, dopo la perdita del precedente supporto a 1630 dollari.
Resistenza: il livello di resistenza chiave è 1.736 dollari, corrispondente al picco di fine agosto.

Analisi del grafico giornaliero di Ethereum (24 ore)


Il grafico giornaliero di ETH/USD mostra una resistenza significativa, con gli orsi che mantengono una pressione costante. Gli indicatori tecnici, tra cui il MACD e l’RSI, dipingono un quadro cupo, che riflette un mercato ampiamente ribassista.

Il MACD, sebbene leggermente al di sopra della linea di segnale a -23,38, rispetto a -23,64, offre solo un modesto barlume di speranza per un’inversione di tendenza a breve termine.

L’RSI a 38 suggerisce un possibile territorio di ipervenduto, accennando a un potenziale rimbalzo ma rimanendo in una zona precaria.

Grafico a 24 ore di ETH/USD. Fonte: TradingView

Inoltre, con l’EMA a 20 giorni a 1.616 dollari e l’SMA a 50 giorni a 1.724 dollari, entrambi al di sopra dell’attuale prezzo di Ethereum di 1.580 dollari, la tendenza al ribasso si sta rafforzando.

In breve, nonostante alcuni segnali di una possibile inversione, la resistenza persistente e la pressione ribassista rimangono prevalenti nell’attuale mercato di Ethereum.

Analisi del grafico ETH/USD a 4 ore


L’analisi del grafico a 4 ore di ETH/USD mostra un leggero divario tra l’EMA a 12 giorni (linea blu) e l’SMA a 20 giorni (linea rossa), che indicano rispettivamente 1589 e 1597, mentre il prezzo attuale di Ethereum si attesta a 1.580.

Questo suggerisce una possibile pressione ribassista sul mercato nel breve termine, corroborata dal valore dell’RSI e del MACD.

Grafico 4h ETH/USD. Fonte: TradingView

L’RSI, un indicatore chiave della forza e della direzione dei movimenti di prezzo, si trova attualmente a 32. In generale, un RSI inferiore a 30 può indicare una condizione di ipervenduto e un RSI superiore a 70 una condizione di ipercomprato.

Un RSI inferiore a 50, come in questo caso, suggerisce una tendenza al ribasso. Il MACD, con un valore di -7,74 e un segnale a -7,86, conferma questa tendenza al ribasso, anche se si trova leggermente al di sopra della linea del segnale, suggerendo una possibile debole ripresa.

Tuttavia, in questo contesto, sarebbe prudente osservare più attentamente le prossime ore prima di anticipare un’inversione di tendenza.

Cosa aspettarsi dall’analisi del prezzo dell’Ethereum


In sintesi, l’analisi del prezzo di Ethereum rivela una chiara tendenza al ribasso, con indicatori come l’EMA a 12 giorni e l’SMA a 20 giorni posizionati sopra l’attuale prezzo di Ethereum di 1.580 dollari.

L’attuale volume di scambi per ETH/USD è di 46,005K, che indica un interesse e un’attività significativi sul mercato. Tuttavia, nonostante il volume consistente, l’RSI e il MACD confermano la pressione ribassista esistente.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.