13 set 2021 · 2 min read

Banche Russe bloccano le transazioni con i crypto exchange

Russia crypto

La banca centrale russa ha raccomandato alle banche commerciali nazionali di bloccare le transazioni relative alle carte e ai pagamenti crypto dei loro clienti.

In un comunicato ufficiale, la Banca della Russia ha parlato della necessità di eliminare le attività legate all'"economia sommersa" basate su Internet. Ha invitato le banche nazionali e gli operatori di pagamento elettronico a identificare tutti i conti e i wallet elettronici appartenenti ad "attività commerciali illegali" come "exchange crypto", che ha inserito nella stessa categoria di "casinò e lotterie online", "schemi finanziari piramidali” e commercianti di forex.

Stop alle transazioni tra banche ed exchange  

La banca della Russia ha affermato di volere che le istituzioni finanziarie nazionali "bloccassero le transazioni" e "smettessero completamente di servire" le operazioni bancarie effettuate su conti contrassegnati come collegati all'"economia sommersa".

La banca centrale ha anche fornito alle banche nazionali un elenco di protocolli che avrebbero aiutato le banche a distinguere in modo efficace le transazioni sospette di "economia sommersa" e le transazioni commerciali peer-to-peer in buona fede.

E ha concluso ripetendo un ritornello familiare: Criptovalute, forex, casinò e il resto sono "associati ad alti rischi di perdere denaro" e "schemi fraudolenti".

Il media Kod Durov (il Codice Durov) ha commentato che con questa nuova misura, la Banca centrale della Russia ha "fatto un passo per fermare la circolazione di criptovalute nel paese, nonostante l'assenza di divieti legali diretti sugli exchange e il commercio di criptovalute per gli individui.”

La Banca centrale Russa è stata bloccata in una lunga impasse con le forze pro-business del governo sulla politica delle criptovalute. Mentre la banca centrale ha ripetutamente chiesto un divieto generale sulle criptovalute in modo simile alla repressione cinese delle criptovalute, il Ministero delle finanze e altri organi governativi si oppongono a questo tipo di misura.

Lo stallo che ne è derivato ha portato ad un relativo immobilizzo dello spazio normativo, sebbene siano state approvate alcune misure, tra cui il divieto delle criptovalute come forma di pagamento e gli obblighi di dichiarazione fiscale sui guadagni in criptovalute.

Il mining di criptovalute, tuttavia, continua a prosperare in Russia. Le aziende più grandi stanno ancora spingendo per la tokenizzazione. E la più grande banca e gigante della tecnologia della nazione Sberbank (nota anche come Sber) ha lanciato una stablecoin, nonostante l'insistenza della Banca di Russia sul voler limitare anche l'utilizzo delle stablecoin.

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN
____
Scopri di più:
- Putin: il possesso di criptovalute deve essere dichiarato
- Russia’s Foreign Minister: Crypto Will Inevitably Play Role in Int’l Trade

- Russian Finance Ministry, Central Bank at Loggerheads over Crypto Tax - Report 
- Aussie Banks Reject Crypto Industry’s 'Bullying' Allegations