02 maggio 2021 · 5 min read

La correlazione tra Bitcoin e le Altcoin è in calo di nuovo. Cosa significa?

"I partecipanti al mercato stanno imparando che molte criptovalute offrono diverse proposte di valore". "Quello che stiamo vedendo ora è un mercato sovrastimato e sottoscritto in eccesso". L'indebolimento della correlazione apre maggiori opportunità per fare trading.

Fonte: Adobe/Shawn Hempel

Bitcoin (BTC) è da tempo abituato ad essere l'asset cripto dominante, ma recentemente la sua quota della capitalizzazione totale del mercato cripto è diminuita. Da circa il 70% all'inizio dell'anno, da allora è sceso al di sotto del 50%, evidenziando come altre criptovalute stiano iniziando sempre di più a prendere una quota maggiore dei recenti aumenti.

L'estensione logica di questo declino del dominio è che anche la correlazione tra bitcoin e altre monete ha iniziato a calare. Già un anno fa, praticamente tutte le principali criptovalute avevano una correlazione con BTC di 0,9 e oltre (1 è il massimo), ma nelle ultime settimane questa cifra è scesa sotto lo 0,3 per molte delle prime dieci criptovalute.

L'opinione degli analisti riguardo a questo calo è eterogenea. Mentre alcuni sostengono che sia il risultato temporaneo di un mercato rialzista espansivo, altri affermano che le correlazioni in calo rappresentano un cambiamento fondamentale nel settore, poiché altre monete oltre a BTC dimostrano sempre più le loro proposte di valore agli investitori.

Ci sono stato, l'ho fatto

Se torni alla fine di aprile 2020, ethereum (ETH), XRP, dogecoin (DOGE) e cardano (ADA) erano tutti fortemente correlati con bitcoin, a rapporti rispettivamente di 0,95, 0,92, 0,91 e 0,95. Fondamentalmente, ogni volta che il prezzo del bitcoin aumentava o diminuiva, tutti facevano lo stesso, con i loro movimenti che probabilmente erano poco più che un'espressione delle prestazioni del bitcoin.

Come indica il grafico sottostante, le cose hanno cominciato a cambiare nella seconda metà dell'anno.

Fonte: Coin Metrics

C'è stato un graduale abbassamento fino a luglio/agosto, quando il prezzo di bitcoin (e in misura minore ethereum) ha iniziato a salire, lasciando dietro di sé molte altcoin. Nonostante una ripresa delle correlazioni in ottobre, le cose hanno iniziato a scendere di nuovo da novembre, quando la corsa al rialzo di bitcoin ha davvero iniziato a prendere slancio.

Anche in questo caso, c'è stata una ripresa parziale che ha portato a gennaio di quest'anno, ma le correlazioni sono diminuite piuttosto pesantemente da febbraio. Questo è successo quando numerose altcoin hanno iniziato a recuperare il tempo perduto, aumentando di prezzo mentre molti investitori rialzisti cercavano la prossima grande novità (ora che BTC può sembrare un po' costoso).

“L'indebolimento della correlazione tra le principali altcoin e bitcoin in un mercato rialzista non è una novità. Quando ETH e le migliori altcoin aumentano durante i periodi rialzisti, spesso registrano rendimenti più elevati rispetto a BTC, il che a sua volta fa diminuire la correlazione ", ha affermato Robbie Liu, analista di mercato di OKEx Insights.

Liu ha notato che più o meno lo stesso fenomeno è stato osservato durante la bull run 2017-2018. "L'esempio più notevole è stato nel gennaio 2018, quando il coefficiente di correlazione tra BTC ed ETH è sceso da oltre 0,8 a un valore negativo", ha detto a Cryptonews.com

Quasi tutti gli analisti concordano sul fatto che il calo delle correlazioni è in gran parte il prodotto dell'attuale mercato rialzista. 

"Nel mercato rialzista del 2017, bitcoin ha guidato il gruppo fin dall'inizio, ma man mano che gli investitori hanno acquisito fiducia nella longevità del rapito aumento, hanno cercato sempre più di investire in criptovalute più piccole, che hanno iniziato a far salire quei prezzi più velocemente di bitcoin. È la stessa storia che è successa di nuovo nel 2021 ", ha detto Glen Goodman, analista di criptovalute e autore di The Crypto Trader.

È diverso questa volta?

L'opinione è divisa sul fatto che questo calo di correlazione sia permanente o temporaneo.

"I partecipanti al mercato stanno imparando che molte criptovalute offrono diverse proposte di valore. Ciò sta diventando sempre più evidente mentre iniziamo a vedere lo sviluppo nello spazio che evidenzia queste differenze ", ha affermato Joel Kruger, trader e strategist presso LMAX.

Tuttavia, per altri analisti, "proposta di valore" si riferisce principalmente al potenziale di guadagno rapido.

“Quello che stiamo vedendo ora è un mercato sovrastimato e sottoscritto in eccesso. C'è un eccesso di liquidità. I membri della comunità e i sostenitori stanno acquistando alcune delle altcoin pensando che darà loro un ritorno sull' investimento da 10-20x ", ha detto  Anndy Lian, consulente e investitore cripto, aggiungendo che molti investitori probabilmente credono che BTC abbia raggiunto il suo livello di prezzo massimo per il periodo attuale.

Naturalmente, la verità spesso si trova da qualche parte nel mezzo. Per l'analista di Quantum Economics Lou Kerner, l'esuberanza dell'attuale mercato rialzista è un fattore importante per l'aumento delle altcoin, ma certamente non è l'unico.

"L'altro fattore in gioco è che alcuni progetti stanno scalando rapidamente (ad esempio Uniswap, Polkadot, Binance) creando un valore significativo, abbattendo il dominio di bitcoin", ha detto a Cryptonews.com.

Ciò significa che, sebbene si siano verificati alcuni cambiamenti fondamentali, potremmo anche aspettarci un ritorno a una maggiore dominanza di bitcoin in caso di un mercato più ribassista.

"La rapida crescita della DeFi nell'ultimo anno offre a ETH fondamentali migliori di prima", ha affermato Robbie Liu.

"Tuttavia, proprio come quello che è successo dopo il gennaio 2018, dopo la fine del mercato rialzista, è probabile che il predominio di bitcoin aumenti e le alt cominceranno a sottoperformare il leader di mercato."

Implicazioni per trader e investitori

Indipendentemente da quanto sia permanente il cambiamento, gli analisti concordano sul fatto che è un bene per i trader e gli investitori, dato che le correlazioni in calo offrono loro l'opportunità di diversificare.

"Un calo della correlazione dovrebbe essere uno sviluppo molto gradito in quanto apre più opportunità di trading in diverse proposte di valore all'interno dello spazio emergente", ha affermato Joel Kruger.

Robbie Liu assume una posizione molto simile, affermando che il calo delle correlazioni offre ai piccoli trader  maggiori opportunità per guadagni fuori misura.

"Per gli investitori al dettaglio con piccole quantità di capitale e una maggiore tolleranza al rischio, l'attuale calo della correlazione è un cambiamento positivo, che offre loro maggiori opportunità di ottenere maggiori guadagni", ha affermato.

Supponendo che la divergenza nelle correlazioni persista nel futuro, ciò sarebbe in definitiva una vittoria per i trader, gli investitori e il settore in generale allo stesso modo.

Come ha concluso Glen Goodman, il calo delle correlazioni sarebbe un segno che il mercato sta maturando.
____
Per saperne di più:
- I giganti di Wall Street stanno di nuovo giocando a "rendere bitcoin più conveniente"?
- Mantieni la Calma, i Tori Sono Qui.
- Crescenti preoccupazioni sull'inflazione: Bitcoin fungerà da assicurazione?
-Tesla Invia un Segnale Rialzista per Bitcoin alle Società Globali
- Gli istituzionali ed il Retail competono per Bitcoin - Di chi sono le mani più forti?
- Bitcoin to Be Worth Millions by 2023, ETH Above USD 2K by 2022 - Kraken CEO

- Bitcoin Faces Hedge Test Amid Rising Inflation Concerns
- Coinbase Listing Won't Help Bitcoin Price - Analyst
- Bitcoin to Be Worth Millions by 2023, ETH Above USD 2K by 2022 - Kraken CEO

- Institutions & Retail Compete For Bitcoin - Whose Hands Are Stronger?
- Next 2-3 Years 'Should Be a Turning Point for Bitcoin' - Deutsche Bank
- Inflation Is Here & Bitcoin Will Hit USD 115K ‘Ahead of Target’ – Pantera