12 dic 2021 · 8 min read

Come l'economia globale potrebbe influenzare le crypto?

Crypto
Fonte: Adobe/Travel mania

_______

_______

  • Le crypto beneficeranno maggiormente dell'inflazione rispetto agli altri asset.
  • Tuttavia, alcuni economisti prevedono una riduzione dell'inflazione nel 2022.
  • L'aumento dei tassi non è positivo per gli asset di rischio in generale e questo potrebbe includere anche le criptovalute.
  • Il calo dei rendimenti obbligazionari potrebbe rendere il prossimo anno le criptovalute più interessanti nel lungo periodo.

Il crypto market ha avuto uno dei suoi anni migliori mai registrati, e per questo deve ringraziare in gran parte l'ambiente macroeconomico globale. Con l'inflazione in aumento e i tassi di interesse storicamente bassi, coloro che sono abbastanza fortunati da avere risparmi hanno cercato un posto più redditizio di un conto bancario per tenerli.

Allo stesso tempo, anche gli investitori istituzionali sono stati guidati dalle stesse motivazioni di base per convertire parte dei loro portafogli in crypto asset, un altro grande motivo per cui abbiamo visto numerosi massimi storici nel corso del 2021. Tuttavia, per il 2022, economisti e analisti dicono che potremmo assistere all'attenuarsi dei timori inflazionistici man mano che l'economia globale si stabilizza.

Gli analisti si aspettano anche di vedere ad un certo punto il prossimo anno un aumento dei tassi di interesse, un fattore che potrebbe deprimere, almeno in una certa misura, l'appetito degli investitori per asset più speculativi come bitcoin (BTC) e altre criptovalute. Tuttavia, alcuni analisti stimano che gli aumenti dei tassi non saranno molto elevati e che la propensione per le criptovalute potrebbe essere solo influenzata.

I timori per l'inflazione diminuiranno?

In ottobre l'inflazione annua dei prezzi al consumo ha raggiunto il 6,2%negli Stati Uniti, il tasso più elevato da 30 anni. Preso insieme al fatto che il tasso di interesse della Federal Reserve è effettivamente dello 0%, ciò significa che le persone negli Stati Uniti, come vediamo anche altrove, sono effettivamente soggette a tassi di interesse negativi.

I dollari (ed euro, sterline, ecc.) hanno perso il loro potere d'acquisto, quindi chiunque avesse denaro extra a portata di mano ha cercato di convertirlo in qualcosa che ne preservasse il valore. Questo è fondamentalmente ciò che gli analisti, che hanno parlato con Cryptonews.com, hanno previsto l'anno scorso per il 2021 e rappresenta gran parte del fervore che abbiamo osservato nel crypto market quest'anno.

“Vedo che le pressioni inflazionistiche continueranno nel 2022. Gli effetti a catena delle politiche pandemiche, la generosità fiscale tramite controlli di stimolo e una politica monetaria tremendamente espansionistica sono all'opera", ha detto Pete Earle, economista dell'American Institute for Economic Research.

Earle suggerisce che le criptovalute beneficeranno maggiormente dell'inflazione rispetto agli altri asset, se non altro perché sono facilmente accessibili al pubblico. Detto questo, alcuni economisti prevedono una riduzione dell'inflazione nel 2022.

Fawad Razaqzada, analista di ThinkMarkets ha affermato: "Non credo che la ripresa economica sia così significativa da causare un aumento delle pressioni sui prezzi nel 2022".

Per Razaqzada, una delle principali cause del calo dell'inflazione saranno i prezzi del petrolio, che tendono ad essere correlati ai cicli macroeconomici.

Inoltre ha detto a Cryptonews.com: "Penso che i prezzi del petrolio torneranno più in basso con l'aumento dell'offerta sia dal gruppo OPEC+ che dai produttori di altri paesi, compresi gli Stati Uniti. Il potenziale ritorno della fornitura di petrolio iraniano potrebbe ulteriormente pesare sui prezzi del greggio".

Nel frattempo, Razaqzada ha aggiunto che è probabile che anche l'impatto di fattori temporanei e problemi di approvvigionamento, che hanno aumentato i prezzi, (dal momento che il mondo è emerso dalla pandemia di coronavirus) diminuiranno.

Anche l'analista di Bloomberg Intelligence Mike McGlone sospetta che l'inflazione si calmerà abbastanza presto.

"L'oro in crisi e il calo dei rendimenti dei titoli del Tesoro USA sono indicatori primari che il rimbalzo dell'inflazione del 2021 è un punto debole all'interno delle tendenze deflazionistiche predominanti, in particolare sulla scia della tecnologia in rapido progresso", ha detto a Cryptonews.com.

Mentre pochi analisti stimano che l'inflazione sarà seriamente negativa l'anno prossimo, alcuni affermano che potremmo continuare a vedere un quadro misto, con forze contrastanti che influenzeranno le prospettive generali.

Glen Goodman, l'autore di The Crypto Trader ha affermato: “Da un lato, abbiamo problemi di catena di approvvigionamento globale che causano l'aumento dei prezzi e condizioni di lavoro rigide che portano ad aumenti salariali. D'altra parte, abbiamo l'impatto disinflazionistico a lungo termine dei miglioramenti nella tecnologia [...] e c'è anche l'impatto demografico dell'invecchiamento della popolazione, che deprimerà anche i prezzi".

Nonostante riconosca che le cose saranno contrastanti, Goodman dice a Cryptonews.com che rimane "molto preoccupato" per l'inflazione nei prossimi anni, e particolarmente preoccupato che le banche centrali "non la affronteranno in modo efficace".

Tuttavia, anche se l'inflazione non finirà per essere seriamente negativa nel 2022, alcuni osservatori affermano che lo status di bitcoin come copertura continuerà a essere consolidato l'anno prossimo.

"Vedo le criptovalute, in particolare Bitcoin, meno come una copertura contro l'inflazione, ma sulla strada per arrivarci. Bitcoin è nella fase di scoperta del prezzo per raggiungere lo status di garanzia digitale globale in un mondo che diventa digitale", ha affermato Mike McGlone.

Effetto dei tassi di interesse sul crypto market

Fawad Razaqzada osserva che, se si presuppone che almeno una parte dei motivi dietro il rally delle criptovalute del 2021 sia stato per scopi di copertura dell'inflazione, allora questa fonte di influenza non sarà più lì per supportare i prezzi nel 2022. Allo stesso modo, potremmo anche vedere i tassi di interesse aumentare in modo tale da rendere le criptovalute meno attraenti.

"Se l'inflazione si rivelerà più elevata e più durevole del previsto, allora sicuramente le principali banche centrali dovranno dare una stretta più decisa nel 2022. L'aumento dei tassi non è positivo per le attività di rischio in generale, e questo potrebbe includere anche le criptovalute", ha affermato. Razaqzada.

Inoltre anche Mike McGlone prevede che i tassi di interesse aumenteranno in una certa misura nel 2022, anche se l'effetto sul mercato delle criptovalute potrebbe essere ancora una volta misto.

Inoltre ha detto che “le banche centrali cercheranno di svezzare il QE [allentamento quantitativo] e i tassi bassi, fino a quando il mercato azionario non traballerà o addirittura scenderà di circa il 10% e rimarrà basso per un po', e le prospettive di tapering o inasprimento spariranno, a mio avviso. Questo non è profondo, è stato lil trend duraturo".

Allo stesso tempo, McGlone sospetta che un mercato azionario in calo, causato in parte da un aumento dei tassi, possa far sì che i rendimenti dei titoli statunitensi diventino negativi.

“Questo è positivo per bitcoin ed ethereum, ma gli eccessi speculativi estremi dovrebbero essere un vento contrario per il più ampio mercato delle criptovalute. È probabile che Bitcoin inizialmente diminuirà, se il mercato azionario lo farà, ma vedo le prime tre criptovalute (bitcoin, ethereum e crypto-dollari) andare avanti", ha spiegato.

Vale la pena sottolineare che la Banca d'Inghilterra ha sfidato le aspettative all'inizio di novembre e ha mantenuto il tasso di base del Regno Unito dov'era, allo 0,1%. Ciò è stato in gran parte dovuto alla paura di sopprimere la ripresa economica dalla pandemia di COVID-19, ed è una preoccupazione che potremmo vedere il prossimo anno, con altre banche centrali contrarie ad aumentare i tassi troppo rapidamente.

Glen Goodman ha affermato: “Mi aspetto che le banche centrali alla fine rialzeranno i tassi di interesse, ma probabilmente sarà troppo tardi. Questa situazione potrebbe essere positiva per le criptovalute, poiché gli asset più rischiosi tendono a beneficiare di un ambiente inflazionistico e a basso tasso di interesse".

Oscillazione nel mercato azionario a favore delle crypto

Inflazione e tassi di interesse tendono ad essere i due grandi indicatori macroeconomici per la crescita del mercato delle criptovalute. Tuttavia, ce ne sono altri, con la crescita (o meno) dell'occupazione e dell'economia in generale, che vale la pena guardare.

Fawad Razaqzada ha affermato che "quando l'economia va bene e l'occupazione è elevata, è più probabile che gli individui e le istituzioni investino nei mercati finanziari, incluse le criptovalute, che durante una recessione economica. Pertanto, vale la pena osservare queste tendenze macro nei mesi e negli anni a venire se si è un tipo di investitore buy-and-hold a lungo termine".

Mike McGlone consiglia inoltre agli investitori di tenere d'occhio il mercato azionario (statunitense), sottolineando ancora una volta che il calo dei rendimenti obbligazionari potrebbe rendere il prossimo anno le criptovalute più interessanti a lungo termine. 

Dice: "Un'oscillazione nel mercato azionario statunitense e il potenziale per il mercato azionario di iniziare a sottoperformare, dovrebbero essere a favore di bitcoin e, in misura minore, ethereum [...] Vedo un potenziale sviluppo macroeconomico primario nel 2022 , i rendimenti delle obbligazioni statunitensi che riprendono la tendenza al ribasso duratura (quasi 40 anni) e bitcoin che si mantiene sopra i 100.000 USD.
____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Per saperne di più:
- Bitcoin and Ethereum Price Predictions for 2022
- Crypto Exchange 2022: più servizi, conformità e concorrenza
- Temi di investimento in criptovalute nel 2022
- 2022 Crypto Regulation Trends: Focus on DeFi, Stablecoins, NFTs, and More

- Crypto Investment Trends in 2022: Brace for More Institutions and Meme Manias
- Bitcoin e criptovalute nel 2022: aspettative e previsioni

- L'Euro sta crollando a causa di politica, Covid e inflazione
- Interest Rates: Why the Era of Cheap Money Is Finally Ending
- Bitcoin sale mentre la cartamoneta tocca il minimo storico
- Inflation Scares in an Uncharted Recovery